Domenica 19 Novembre 2017 - Ultimo aggiornamento 08:34
MioGiornale.com
Logo ControLaCrisi.org
Filtra per luogo...
Filtra per tema...
Filtra per data ...
Nascondi


Bologna, ancora allarme occupazione nei centri per l'impiego
E' di nuovo allarme occupazione nei Centri per l'impiego di Bologna: scongiurati i 31 esuberi dei lavoratori di Conform, ora in bilico sono i mediatori culturali del consorzio Solco InSieme. Come per i loro 'colleghi', il rischio, al momento, e' di rimanere a casa. Da due mesi, all'interno di quella che la Funzione pubblica Cgil definisce una "complicata vertenza, sono in attesa di una risposta sulle loro prospettive occupazionali". Rischiano il posto a causa del mancato accreditamento del consorzio, che dall'1 dicembre non potra' piu' gestire i servizi dell'Agenzia regionale per il lavoro che eredita la gestione dei centri per l'impiego.
Due giorni fa sulla vicenda e' stato fatto il punto in Citta' metropolitana "ma le proposte di ricollocazione offerte dal Consorzio Solco sono state molto limitate", riferisce Simone Raffaelli, della Fp-Cgil: si potrebbe mantenere in servizio a tempo indeterminato solo un operatore su otto, ad altri tre verrebbe offerto un altro contratto a termine (fino a giugno e per non oltre 15 ore alla settimana) in coop sociali del mondo Confcooperative. Gli altri quattro operatori invece perderebbero subito l'impiego. "La trattativa e' formalmente ancora aperta, ed entro lunedi' Solco e Confcooperative dovranno informare la Citta' metropolitana se intendono procedere con le lettere di licenziamento", specifica il sindacalista. Ma avverte: "Per la Fp Cgil si tratterebbe di una decisione gravissima, anche perche' il sindacato aveva richiesto di tenere aperto il tavolo fino al 30 novembre per dare al consorzio piu' tempo per cercare ulteriori ricollocazioni. La decisione della controparte avrebbe conseguenze drammatiche, e a questo punto non si esclude il ricorso a qualunque strumento legale e di mobilitazione, visto l'esito della mediazione in sede istituzionale".
Dona il tuo 5x1000 a controlacrisi