Domenica 19 Novembre 2017 - Ultimo aggiornamento 08:34
MioGiornale.com
Logo ControLaCrisi.org
Filtra per luogo...
Filtra per tema...
Filtra per data ...
Nascondi
Precariato, in università e nella ricerca dilaga: martedì a Roma i numeri di un'inchiesta di Sinistra italiana
"Da 10 anni, l'universita' e la ricerca italiana sono strette nella morsa del definanziamento e della precarizzazione dei ricercatori. I governi di centro-destra-sinistra hanno imposto unanimemente la stessa ricetta: tagli, blocco del ricambio generazionale in universita', concentrazione del sistema accademico in pochi poli. Negli ultimi anni, quasi la meta' del corpo docente universitario,
intrappolato in una foresta di figure contrattuali precarie, ha lavorato senza un contratto a tempo indeterminato e senza la prospettiva di poter continuare a fare il lavoro per cui e' stato formato. Si tratta di una vera e propria emergenza professionale
e sociale". Per questo martedi prossimo 14 novembre a Roma si terra' "Save Research ...and Researchers!!" a partire dalle 11
presso la Sala Convegni dell'Istituto di S. Maria in Aquiro, in piazza Capranica.

"L'obiettivo di questa giornata, che sara' introdotta dalla relazione della responsabile scuola e universita' di Sinistra Italiana, Claudia Pratelli, e' documentare, attraverso i lavori o i lavori di indagine e autoinchiesta promossi dagli stessi ricercatori precari, entita' e fisionomia del fenomeno e promuovere adeguati interventi nell'ambito della prossima legge di bilancio, ridando ancora una volta voce alle ricercatrici e ai ricercatori". Interverranno tra gli altri rappresentanti di Flc Cgil, Adi, Arted, Cnrsum Link, Precari Uniti Cnr ed altre ricercatrici e ricercatori precari di Enti Pubblici di Ricerca Partecipano il segretario di Possibile Pippo Civati e il
segretario nazionale di Sinistra Italiana Nicola Fratoianni.
Dona il tuo 5x1000 a controlacrisi