Sabato 20 Luglio 2019 - Ultimo aggiornamento 16:25
MioGiornale.com
Logo ControLaCrisi.org
Filtra per luogo...
Filtra per tema...
Filtra per data ...
Nascondi
Automotive, la Fiom insiste: "Serve una commissione nazionale del settore"
“E' positivo che il Governo abbia deciso di fare marcia indietro sulla “ecotassa”, ma ora convochi incontro al Mise senza escludere i lavoratori”. Lo dichiara in una nota Michele De Palma segretario nazionale Fiom e responsabile automotive. La Fiom ha già avanzato proposte per uscire dalla contrapposizione ambiente-lavoro. Il Governo investa nell’ecolavoro: un piano per la mobilità privata e pubblica, sicura ed ecologica. Il problema è rottamare le auto di massa che inquinano. Servono poli che incentivino la condivisione dell’uso dell'auto con modelli metano, gpl, ibridi ed elettrici. Sono necessari investimenti nella ricerca e sviluppo per la trasformazione del nostro sistema industriale dell'automotive e occorre aumentare l’occupazione con la formazione utile ai lavoratori per convertire le produzioni in essere.

La Fiom ha proposto la costituzione di una commissione nazionale dell'automotive con il Governo, i centri di ricerca e le Università
per la definizione di un programma di trasformazione della filiera. Non servono provvedimenti estemporanei, ma è necessaria una
pianificazione di lungo periodo. Una vera trasformazione verde della mobilità non può che passare anche per il potenziamento del trasporto pubblico collettivo. Ma se il Governo non interviene con urgenza, martedì prossimo Industria Italiana Autobus rischia il fallimento con il licenziamento di oltre 450 lavoratrici e lavoratori. Il Governo investa risorse nella infrastruttura per l’auto elettrica, per promuovere la trasformazione degli stabilimenti oggi a rischio e dia l’esempio cambiando il parco auto della pubblica amministrazione e delle partecipate pubbliche con modelli ibridi, elettrici a metano o gpl. Infine, sono necessari investimenti nelle batterie, senza le quali non potrà esserci futuro ecologico”.
Dona il tuo 5x1000 a controlacrisi