Martedì 26 Marzo 2019 - Ultimo aggiornamento 08:55
MioGiornale.com
Logo ControLaCrisi.org
Filtra per luogo...
Filtra per tema...
Filtra per data ...
Nascondi
Landini al Movimento Cinque Stelle: "Vogliono fare una cosa utile? Facciano una legge sulla rappresentanza"
"A noi, e penso di poter parlare anche a nome di Cisl e Uil, questa manovra sembra inadeguata e carente". A dirlo è il segretario confederale della Cgil Maurizio Landini, intervenendo a "Circo Massimo", una trasmissione di Radio Capital. "Non si capisce niente su quota 100 né sul reddito di cittadinanza. Vedo tanti annunci che fanno intendere che siamo in campagna elettorale per le europee", spiega Landini. Al vicepremier Salvini, il segretario confederale della Cgil manda a dire "che il problema del paese non sono le persone che hanno la pelle nera, che tra l'altro molto spesso lavorano qui, pagano le tasse e danno un contributo, ma il lavoro nero, la corruzione, l'evasione fiscale. E molto spesso queste cose le fanno quelli che hanno la pelle bianca come me o Salvini. Se vuole fare qualcosa deve cominciare a combattere le disuguaglianze, e determinate logiche per noi non vanno in quella direzione".

Landini non ha risparmiato critiche anche al Movimento 5 stelle. "Se vogliono fare una cosa utile, facciano una legge sulla rappresentanza", spiega, aggiungendo che "il decreto dignità è stato fatto con poco coraggio, e stanno venendo fuori dei limiti. Sarebbe necessario cambiare tutto il Jobs act. L'avessimo fatto noi, avremmo introdotto causali fin dall'inizio e non dopo i 12 mesi". Landini sottolinea l'urgenza di "incentivare con maggior forza l'assunzione a tempo indeterminato e di cancellare tante forme di lavoro precarie e sbagliate, come le false partite Iva".

In conclusione, il segretario confederale della Cgil rimarca il bisogno "che anche le imprese ripartano con gli investimenti. Complessivamente, e sono dati della Banca d'Italia, negli ultimi anni al sistema delle imprese sono arrivati 40-50 miliardi di investimenti, e le imprese che hanno preso questi soldi non hanno investito più del 20-30 per cento. Gli sgravi, anziché far ripartire l'economia, molto spesso sono serviti per speculazioni finanziarie o per altro".

Dona il tuo 5x1000 a controlacrisi