Mercoledì 15 Agosto 2018 - Ultimo aggiornamento 12:48
MioGiornale.com
Logo ControLaCrisi.org
Filtra per luogo...
Filtra per tema...
Filtra per data ...
Nascondi
Lavoro, Cenerentola protesta sotto Montecitorio
Nei giorni scorsi a Montecitorio si è tenuto il presidio delle lavoratrici degli appalti delle pulizie della Camera dei Deputati, durante il quale la segreteria del Presidente Fico ha incontrato lavoratrici e sindacalisti e preso impegni per un sollecito incontro, dichiarando l’intenzione di risolvere concretamente l’annoso problema.

“Il sistema degli appalti delle pulizie – dichiara Francesco Iacovone, dell’Esecutivo Nazionale Cobas – serve a tenere al massimo ribasso il salario di un lavoro a larghissima occupazione femminile. Accade dentro quel Palazzo del potere come negli uffici, nelle scuole, negli ospedali, nei supermercati e nei centri commerciali”.

“Nell’appalto che lavora all’interno della Camera dei Deputati – prosegue il rappresentante sindacale – alcune lavoratrici addette alle pulizie hanno salari intorno ai 6/700 euro al mese. Altro che privilegi, per loro è la Camera degli sfruttati. E lo stesso è per tutti gli appalti che ruotano all’interno della pubblica amministrazione”

“Abbiamo manifestato in piazza Montecitorio per dire no a questo sistema e per opporci a tutti gli appalti al massimo ribasso, onerosi per i cittadini e convenienti a chi sugli appalti ci fa profitto. Il nascente Movimento Cenerentola ha trovato l’interlocuzione con la Presidenza della Camera dei Deputati attraverso la sua segreteria. Un segnale importate per le lavoratrici in protesta che ci fa essere fiduciosi per il proseguo della vertenza”, conclude Iacovone.

Dona il tuo 5x1000 a controlacrisi