Lunedì 17 Dicembre 2018 - Ultimo aggiornamento 10:41
MioGiornale.com
Logo ControLaCrisi.org
Filtra per luogo...
Filtra per tema...
Filtra per data ...
Nascondi
A Milano in piazza il 16 luglio contro le morti sul lavoro
Lunedi 16 Luglio 2018, dalle ore 9 alle ore 12.30 si svolgerà in Piazza del Duomo, a Milano, un presidio regionale dei lavoratori della filiera delle costruzioni per protestare contro gli infortuni mortali sul lavoro. Il tema della sicurezza sul lavoro continua drammaticamente ad essere di attualità. L’incremento degli infortuni mortali nei giorni e nei mesi scorsi dimostra il peggioramento delle condizioni dei Lavoratori nei luoghi di lavoro. “È un fenomeno a cui non possiamo rassegnarci e abituarci ma che dobbiamo continuare a contrastare”, affermano i segretari di Feneal Uil, Filca Cisl, Fillea Cgil, Enrico Vizza, Angelo Ribelli e Ivan Comotti
Questa manifestazione si colloca nell’alveo delle iniziative di mobilitazione e sensibilizzazione intraprese da CGIL CISL UIL negli ultimi mesi. Il presidio deve trovare parole, volti e voci per trasmettere all’opinione pubblica, alle nostre controparti con cui sottoscriviamo i CCNL e gli integrativi e alle aziende, le ragioni del perché i lavoratori nel 2018 continuano a morire sul lavoro. Durante il presidio verranno narrate le cause dell’ultimo infortunio mortale avvenuto sui singoli territori della Lombardia. Ricordare, comprendere e analizzare le cause del perché i lavoratori muoiono sul lavoro nel 2018, serve ad interrogare tutti i soggetti che operano nella filiera delle costruzioni.
Perché si muore in edilizia? Il 30,8% dei casi per caduta da tetti o coperture; il 23,9% dei casi per caduta da scale, ponteggi e trabattelli; il 15,9% dei casi per caduta da terrazzi, parapetti o aperture. Inoltre verrà rappresentato come si deve lavorare in sicurezza quando si lavora sulle impalcature.
I sindacati ringraziani la Veneranda Fabbrica del Duomo per la cortese attenzione posta al tema della sicurezza e per la gentile concessione della struttura tecnica. Durante la manifestazione verranno avanzate delle proposte alla giunta regionale della Lombardia presieduta dal Presidente Fontana per debellare questo intollerabile fenomeno.
Dona il tuo 5x1000 a controlacrisi