Sabato 18 Agosto 2018 - Ultimo aggiornamento 17:39
MioGiornale.com
Logo ControLaCrisi.org
Filtra per luogo...
Filtra per tema...
Filtra per data ...
Nascondi
Grande distribuzione, ancora una sentenza sui giorni festivi a favore dei lavoratori. Appello dei sindacati confederali ad astenersi dal lavoro
I sindacati confederali del Commercio invitano lavoratrici e lavoratori ad astenersi dal lavoro festivo nella giornata di Ferragosto. "Più volte le nostre organizzazioni - si legge in una nota delle tre sigle - hanno avanzato proposte di modifica al decreto Salva Italia, coinvolgendo le istituzioni e promuovendo iniziative, mobilitazioni e campagne di comunicazione in occasione delle festività, con l’obiettivo di porre un limite alle aperture incontrollate che in questi anni hanno stravolto il settore e la vita delle lavoratrici e dei lavoratori delle aziende del commercio".  Per la Cgia di Mestre, sono quasi 5 milioni le persone che lavorano nei giorni festivi. l 3 luglio 2018 il tribunale civile di MILANO ha accolto il ricorso di due lavoratrici di Autogrill che si erano rifiutate di prestare servizio lo scorso 15 agosto. Il giudice ha stabilito che onorare le festività è un diritto soggettivo in capo al singolo lavoratore, non suscettibile quindi di essere limitato o inibito dall’impresa.

L'iniziativa fa parte della campagna #facciamocifesta. 

I sindacati del commercio chiedono di "escludere la possibilità di aprire in occasione delle festività nazionali, restituendo a questi giorni il valore civile e religioso che è patrimonio della nostra storia e della nostra cultura" di "restituire alle istituzioni locali congiuntamente alle parti sociali la facoltà di definire la regolamentazione delle aperture territoriali".

Infine, per Filcams Cgil, Fisascat Cisl e Uiltucs Uil è anche necessario "riconsegnare alle istituzioni locali la prerogativa di determinare quali e quanti nuovi insediamenti commerciali è possibile avviare". Infatti, osservano i sindacati, "questi anni di liberalizzazioni indiscriminate hanno inevitabilmente contribuito ad aumentare i metri quadri di area vendita generando una concorrenza selvaggia i cui costi si stanno scaricando sull’occupazione e sulle condizioni di lavoro".
Dona il tuo 5x1000 a controlacrisi