Domenica 21 Ottobre 2018 - Ultimo aggiornamento 14:26
MioGiornale.com
Logo ControLaCrisi.org
Filtra per luogo...
Filtra per tema...
Filtra per data ...
Nascondi
Bekaert, c'è la convocazione da parte del ministero. Intanto domani i lavoratori andranno da Firenze a Milano per ricordare alla Pirelli le sue responsabilità
Domani i lavoratori da Firenze a Milano in presidio davanti alla Pirelli con loro Enrico Rossi, presidente della Regione Toscana e Giulia Mugnai, sindaca di Figline.

"La decisione di mettersi in viaggio per Milano - si legge in una nota della Fiom - assunta nell’ambito delle iniziative di lotta decise nell’ultima assemblea, viene dal fatto che per Fim, Fiom e Uilm “la storia dello stabilimento fiorentino è la storia di Pirelli”, che ne è stata proprietaria dal lontano 1961 sino a dicembre 2014, e tutt'oggi ne è il cliente principale".

A Pirelli i lavoratori chiederanno di assumersi le proprie responsabilità: svolgere un ruolo attivo per far sì che in Via Petrarca si possa continuare a produrre lo steel cord e consentire, a differenza di quanto richiesto da Bekaert, l'eventuale cessione della fabbrica anche a competitor al fine di salvaguardare le 318 professionalità appese al filo metallico.
Nel frattempo questa mattina il ministero dello Sviluppo economico ha convocato le organizzazioni sindacali, l’azienda e le istituzioni il giorno 21 settembre.

Dona il tuo 5x1000 a controlacrisi