Venerdì 26 Aprile 2019 - Ultimo aggiornamento 13:42
MioGiornale.com
Logo ControLaCrisi.org
Filtra per luogo...
Filtra per tema...
Filtra per data ...
Nascondi
Cgil, Cisl e Uil il 9 febbraio sfilano per pungolare il Governo ma intanto pongono le basi di un patto di ferro tra loro e un accordo con Confindustria
In vista della manifestazione con Cisl e Uil del 9 febbraio, ill nuovo segretario generale della Cgil, Maurizio Landini, ha scritto una lettera a tutte le strutture per ringraziare del grande lavoro che ha permesso il successo del Congresso di Bari. "Ora è arrivato il momento di impegnarsi per far riuscire la manifestazione del 9 febbraio prossimo", ha scritto. “Abbiamo un primo appuntamento che richiede l’impegno personale di ognuno di noi – scrive Landini nella lettera – la riuscita della manifestazione del 9 febbraio a Roma". Per il neo-segretario della Cgil è arrivato il momento di mettere in campo "tutte le azioni che supportano e permettono di favorire la più ampia partecipazione alla manifestazione che assume un valore decisivo per poter aprire una vera e propria vertenza con il Governo per un nuovo modello di sviluppo rispettoso dell’ambiente e fondato sulla qualità del lavoro”.
La lettera viene trasmessa nel giorno in cui Confindustria attraverso il suo presidente Boccia parla della possibilità di un nuovo patto per il lavoro, una sorta di neo-concertazione in grado di gestire la botta in arrivo della recessione. Un "patto per il lavoro" basato sul niente, quindi. L'unico obiettivo, tutto politico, è quello di premere insieme sul Governo per provvedimenti che siano indirizzati a sbloccare qualche cantiere. La manifestazione del 9 febbraio sarà la prima pietra di questo edificio basato su una stagione di collaborazione tra imprese e sindacati. Intanto, verrà sancita l'unità sindacale tra Cgil, Cisl e Uil. Poi si vedrà. Con le elezioni europee il quadro politico italiano potrebbe subire una forte accelerazione. Quindi i sindacati si preparano a reggere lo scontro con un Governo che in fatto di dialogo ha prodotto ben poco. 
Dona il tuo 5x1000 a controlacrisi