Domenica 15 Dicembre 2019 - Ultimo aggiornamento 07:00
MioGiornale.com
Logo ControLaCrisi.org
Filtra per luogo...
Filtra per tema...
Filtra per data ...
Nascondi
Pagavano meno di 3 euro l'ora a migranti per farli lavorare dodici ore: coppia di imprenditori cinesi arrestati a Empoli
Operai extracomunitari impiegati su turni di 12 ore, con una paga oraria che non arrivava a 3 euro. E' quanto scoperto dalla guardia di finanza di Empoli a seguito di controlli nelle ditte di una coppia di imprenditori, marito e moglie di origine cinese, arrestati nei giorni scorsi in esecuzione di una misura di custodia cautelare, e accusati di bancarotta fraudolenta, sottrazione fraudolenta al pagamento delle imposte e caporalato. Le società dei due coniugi, attivi nel settore della lavorazione di scarpe, spiega la gdf, "grazie a un sistema 'apri e chiudi' avevano maturato forti debiti tributari con l'Erario". L'inchiesta, coordinata dal pm Christine Von Borries, ha portato anche al sequestro di beni per 1,7 milioni di euro.

Dona il tuo 5x1000 a controlacrisi