Martedì 25 Giugno 2019 - Ultimo aggiornamento 14:39
MioGiornale.com
Logo ControLaCrisi.org
Filtra per luogo...
Filtra per tema...
Filtra per data ...
Nascondi
Strage alla Lamina, il Gup ammette la Fiom come parte civile
La Fiom sarà parte civile nel processo per la morte di quattro operai alla Lamina di Milano. 
Il 12 febbraio scorso, nell'udienza preliminare a carico dell'imprenditore titolare della Lamina, accusato di omicidio colposo plurimo il Gup si riservò di decidere superando così l'opposizione della difesa.
Per Roberta Turi, segretaria generale della Fiom di Milano: “Quando si verificano situazioni drammatiche come quella della Lamina, noi ci costituiamo sempre parte civile. Quella di oggi è una notizia storica, che valutiamo positivamente, non perché riteniamo che il carcere sia la soluzione alle violazioni delle aziende in materia di salute e sicurezza, ma perché in casi come questo pensiamo siano stati lesi i diritti collettivi delle lavoratrici e dei lavoratori e crediamo che questo non possa restare impunito".

"Attendiamo l’esito conclusivo del processo - aggiunge Turi - ma diciamo fin d’ora che un eventuale patteggiamento non è accettabile perché affermerebbe il principio secondo il quale a fronte della morte dei lavoratori sia sufficiente l’indennizzo per ridurre le responsabilità di chi ha determinato conseguenze tanto drammatiche”

Dona il tuo 5x1000 a controlacrisi