Domenica 22 Settembre 2019 - Ultimo aggiornamento 18:26
MioGiornale.com
Logo ControLaCrisi.org
Filtra per luogo...
Filtra per tema...
Filtra per data ...
Nascondi
Primo Maggio, la protesta della Cgil per l'apertura dell'outlet di Barberino del Mugello
L’Outlet di Barberino del Mugello rimarrà aperto domani, mercoledì primo maggio, Festa dei lavoratori. Ieri la Cgil Firenze, la Filcams Cgil e la Filctem Cgil hanno volantinato tra i negozi dell’Outlet contro questa decisione e per ricordare che i sindacati del commercio hanno indetto sciopero per quella data, come per le altre festività civili e religiose.

“E’ inaccettabile tenere aperti i negozi il primo maggio, giorno sacro dedicato a chi lavora - dicono la Cgil, la Filcams e la Filctem Cgil Firenze -. Cogliamo l’occasione per ribadire che la Legge Monti sulla liberalizzazione degli orari e degli insediamenti commerciali va modificata perché non ha portato nessun aumento dei consumi e tanto meno dell’occupazione, ha peggiorato le condizioni di lavoro, gli
orari e la vita delle lavoratrici e dei lavoratori ed inoltre è aumentata la precarietà. Il governo realizzi cosa aveva promesso: l'individuazione delle festività con l’obbligo di chiusure per tutti e deroghe alle chiusure domenicali da concordare con le parti sociali
sul territorio”. La Filcams Cgil Firenze ricorda che molte sentenze hanno sancito come il lavoro nelle festività civili e religiose individuate dal Contratto nazionale non sia un obbligo e il lavoratore non possa essere comandato al lavoro senza il proprio consenso.
Dona il tuo 5x1000 a controlacrisi