Domenica 08 Dicembre 2019 - Ultimo aggiornamento 11:41
MioGiornale.com
Logo ControLaCrisi.org
Filtra per luogo...
Filtra per tema...
Filtra per data ...
Nascondi
Landini al Governo: "Pronti a mettere in campo tutte le iniziative necessarie per cambiare delle politiche economiche sbagliate"
Dopo un altro grande successo della mobilitazione unitaria di Cgil, Cisl, Uil, quello della manifestazione di sabato dei lavoratori pubblici a Roma, ora il sindacato dovrà riflettere su come proseguire la battaglia per cambiare le politiche sbagliate del governo. Sulla eventuale proclamazione di uno sciopero generale è intervenuto di nuovo il segretario generale della Cgil, Maurizio Landini: "Noi noi escludiamo niente. Queste cose si decidono insieme a Cisl e Uil e si valuterà al momento opportuno se è' necessario". Intervenendo alla Repubblica delle Idee a Bologna Landini ha aggiunto: "Se non cambia nulla e nella legge di stabilità che si dovrà fare nel mese di ottobre, il governo continuerà a non ascoltarci e a non discutere con noi - ha precisato il leader della Cgil - è chiaro che valuteremo come proseguire questa mobilitazione. Noi vogliamo portare a casa dei risultati per le persone che rappresentiamo". Al governo "abbiamo detto che noi abbiamo proposte su tutto. Sul fisco, sugli investimenti, sul Mezzogiorno, sull'istruzione. Noi stiamo chiedendo a questo governo di aprire un confronto anche con le parti sociali. Se non lo farà è chiaro che siamo pronti a mettere in campo tutte le iniziative necessarie per cambiare delle politiche economiche sbagliate".
Dona il tuo 5x1000 a controlacrisi