Mercoledì 23 Ottobre 2019 - Ultimo aggiornamento 23:36
MioGiornale.com
Logo ControLaCrisi.org
Filtra per luogo...
Filtra per tema...
Filtra per data ...
Nascondi
Taranto, nove indagati per la morte del gruista dell'Ilva. Firmato il verbale con i sindacati, in vista altri incontri
E salito a nove il numero degli indagati per la morte di Cosimo Massaro, il gruista di Arcelor Mittal morto il 10 luglio scorso dopo che la gru sulla quale stava lavorando al porto di Taranto si è spezzata per la tempesta che ha investito la città precipitando in mare. La procura avrebbe iscritto anche il capo del turno precedente a quello in cui lavorava Massaro. Tra gli indagati figura anche il manager di Arcelor Mittal che gestisce lo stabilimento di Taranto, Stefan Michel Van Campe, e altri dirigenti e responsabili di reparto dello stabilimento. Le ipotesi d'accusa sono di concorso in omicidio colposo e di omissione dolosa di cautele contro gli infortuni sul lavoro.

Al tavolo del Mise su ArcerlorMittal cominciato nel primo pomeriggio di ieri e durato più di nove ore "a seguito di un lungo e aspro confronto è stato firmato un verbale di accordo, nonostante le resistenze dell'azienda ad assumere provvedimenti urgenti e straordinari", si legge in una nota diffusa al termine dell'incontro dal segretario nazionale della Fiom Cgil, Gianni Venturi.

Nel verbale si prevede la presentazione di Piani di investimenti straordinari legati alle manutenzioni ed attivazione di incontri ad hoc in tutte le aree dello stabilimento di Taranto, da estendere alle società controllate ed agli altri stabilimenti del gruppo, con i delegati di riferimento legati alle manutenzioni ordinarie e straordinarie. Il primo incontro è calendarizzato per mercoledì 17 luglio presso il sito di Taranto, a partire dall'area portuale. Un altro punto del verbale riguarda poi l'istituzione di incontri, area per area, volti a verificare l'utilizzo dei lavoratori posti in Cigo, a seguito di una procedura esperita senza accordo, per le attività di manutenzione ordinarie e straordinarie". Il primo incontro, su questo punto, è calendarizzato per giovedì 18 luglio presso il sito di Taranto.

Dona il tuo 5x1000 a controlacrisi