Domenica 18 Agosto 2019 - Ultimo aggiornamento 12:48
MioGiornale.com
Logo ControLaCrisi.org
Filtra per luogo...
Filtra per tema...
Filtra per data ...
Nascondi
Rider francesi contro Deliveroo: in programma uno sciopero totale
In Francia si moltiplicano gli appelli dei rider a manifestare contro le nuova griglia tariffaria imposta da Deliveroo, una delle imprese simbolo di questo nuovo sistema di fare business con le consegne a domicilio. Secondo BFM-TV, i rider hanno appreso, attraverso una semplice mail, che la tariffa minima della corsa, fissata a 4,70 euro, è stata improvvisamente soppressa dalla direzione in città come Parigi, Tours o Tolosa. Risultato: i loro guadagni sono calati del 30%-50%. Di qui, l'appello a scioperare e manifestare in diverse metropoli francesi. Mentre un 'collettivo' parigino si spinge oltre. Chiedendo di boicottare il gruppo britannico, "ordinando su altre piattaforme" rispetto a Deliveroo, ha detto a radio France Info il rappresentante del Collettivo rider autonomi di Parigi, Jerome Pimot. Al centro delle rivendicazioni, anche Uber Eats. In questo caso, i lavoratori, lasciano trapelare l'ipotesi di un'azione collettiva dinanzi alla giustizia per ottenere migliori condizioni di ingaggio se non un contratto a tempo indeterminato. La questione dei rider è oggi sotto ai riflettori dei media. "Neo proletari, unitevi!", titola in prima pagina Libération, citando colossi come Amazon, Uber, Deliveroo. "I lavoratori si organizzano finalmente dinanzi a condizioni abusive", aggiunge il giornale della gauche francese mentre BFM-TV si chiede se questa precarietà salariale "non segni la fine di un sistema che sfocerà in una nuova stagione di scioperi. Secondo le stime sono circa 300 mila le persone che lavorano in Francia per questo tipo di piattaforme online specializzate nelle consegne a domicilio.
Dona il tuo 5x1000 a controlacrisi