Domenica 29 Marzo 2020 - Ultimo aggiornamento 14:36
MioGiornale.com
Logo ControLaCrisi.org
Filtra per luogo...
Filtra per tema...
Filtra per data ...
Nascondi
Settore delle pulizie: "Ve lo abbiamo sempre detto che non si può risparmiare sulla sanificazione". Lettera delle lavoratrici dalla provincia di Pisa
"Per anni abbiamo lavorato con pochi dispositivi di protezione individuali, contratti da fame e part time, in appalti che ad ogni rinnovo sancivano perdite salariali , orarie e contributive, hanno risparmiato su di noi, sulla sanità, sulla salute pubblica", è uno dei passaggi più significati della lettera di un gruppo di lavoratrici delle pulizie dipendenti di aziende e cooperative in appalto nei servizi pubblici, nelle Residenze per anziani, negli ospedali di Pisa e provincia.
"Ci dispiace ammettere - continua la lettera - che solo ora si capisce l'importanza del nostro lavoro di igienizzazione e sanificazione. Ogni giorno ci rechiamo al lavoro temendo di essere contagiate, i dpi sono pochi per noi come per il personale sanitario, stanno arrivando con grande ritardo", continuano le lavoratrici.

"Vogliamo ricordare ai politici e agli enti pubblici che non si puo' piu' risparmiare su pulizie, igienizzazioni e sanificazioni, basta con gli appalti al ribasso, quello che chiediamo è una revisione di spesa per aumentare le ore a nostra disposizione, per dotarci di strumenti idonei ad accrecere servizi indispensabili per la salute pubblica", aggiungono.

"Pretendiamo solo di essere ascoltate - concludono- vogliamo fatti reali e in questi giorni stanno lesinando perfino gli incrementi di spesa, magari per procedure burocratiche legate alla revisione di spesa, ma cio' non sarebbe stato necessario se non avessero tagliato gli appalti".

Dona il tuo 5x1000 a controlacrisi