Sabato 04 Luglio 2020 - Ultimo aggiornamento 18:31
MioGiornale.com
Logo ControLaCrisi.org
Filtra per luogo...
Filtra per tema...
Filtra per data ...
Nascondi
REGIONALI: IL GOVERNO PROVA A FARE IL FURBO. VERTICE DI MAGGIORANZA A PALAZZO GRAZIOLI PER DECIDERE COME SCAVALCARE LA LEGGE


News imageSi sta tenendo in questo momento un vertice di maggioranza presso la residenza romana di Berlusconi per decidere quale provvedimento varare per uscire dall'impasse delle liste regionali escluse, insomma per scavalcare la legge. Tra i presenti Maroni, Matteoli, La Russa, Alfano, Letta. Subito dopo questo incontro dovrebbe svolgersi il Consiglio dei ministri.
Dure le reazioni da parte delle forze politiche "democratiche". Agnoletto: "Mobilitazione se Cdm cambia legge". Il candidato alla presidenza della Regione Lombardia per la Federazione della Sinistra, Vittorio Agnoletto, chiama a raccolta "tutti i democratici di Milano e della Lombardia" per una "mobilitazione immediata davanti alle Prefetture, nel caso il Consiglio dei ministri assuma qualunque iniziativa legislativa, decreto o disegno di legge, per modificare la legislazione elettorale". Secondo Agnoletto, infatti, "la modifica delle regole per la competizione elettorale già iniziata rappresenterebbe un vero e proprio golpe inammissibile in qualunque Paese democratico". Mentre Paolo Ferrero, candidato alla presidenza della Regione Campania e portavoce della Federazione della Sinistra, si appella al Presidente della Repubblica: "Napolitano non si presti ad operazione. Spero che il presidente della Repubblica, in continuità con ciò che ha affermato, non si presti a nessuna operazione di cambio delle norme quando la partita è in corso. Lo sanno anche i bambini che sono dei lestofanti quelli che cambiano le regole quando la partita è in corso".
Dona il tuo 5x1000 a controlacrisi