Martedì 25 Giugno 2019 - Ultimo aggiornamento 14:39
MioGiornale.com
Logo ControLaCrisi.org
Filtra per luogo...
Filtra per tema...
Filtra per data ...
Nascondi


Della Vecchia/Prc: “Senza rinnovo della cassa in deroga 2013 andranno a casa 20.000 umbri"
PERUGIA - Rifondazione comunista dell’Umbria esprime forte preoccupazione per il rischio, paventato da istituzioni regionali e sindacato, di un mancato rinnovo dei fondi per la cassa integrazione in deroga per il 2013. Il Governo Monti e i partiti che lo sostengono stanno ammazzando l’Umbria, riducendo in condizioni di vera e propria miseria le lavoratrici e i lavoratori della nostra Regione. Sono almeno 20.000 i lavoratori che in Umbria rischiano di essere licenziati in tronco se non verrà garantita la copertura economica della cassa in deroga, un esercito che andrebbe ad ingrossare le fila di disoccupati privi di qualsiasi forma di sostegno economico.I parlamentari umbri del Partito democratico prendano le distanze dal governo Monti oppure si assumano la responsabilità del massacro sociale di cui si renderanno complici.Occorre oggi più che mai che l’Umbria apra una vertenza unitaria contro il governo dei banchieri e degli speculatori; Rifondazione è in prima linea, attendiamo risposte dalle forze politiche e sociali regionali.

Luciano Della Vecchia, segretario regionale Prc Umbria
Dona il tuo 5x1000 a controlacrisi