Sabato 24 Agosto 2019 - Ultimo aggiornamento 11:42
MioGiornale.com
Logo ControLaCrisi.org
Filtra per luogo...
Filtra per tema...
Filtra per data ...
Nascondi


Grande successo della prima assemblea pisana di Cambiare si può. Ora andiamo a Roma!
Ci aspettavamo un’assemblea per qualche decina di carbonari, siamo più di cento! Cambiare Si Può.

E nella sala gremita del dopolavoro ferroviario parte un applauso scrosciante.

Perché è l’entusiasmo la prima cosa che si respira in questa assemblea organizzata in pochissimi giorni e nel silenzio più totale di media grandi e piccoli.

Un entusiasmo che solo le missioni impossibili sono in grado di suscitare, come quando due anni fa a Napoli De Magistris scelse di scendere in campo contro tutto e tutti, o come quando un gruppo di cittadini dichiarò guerra alla privatizzazione dell’acqua e decise di ricorrere a quei referendum che da anni non raggiungevano più il quorum.

Alla fine quelle missioni impossibili diventarono due delle più grandi vittoria della sinistra diffusa in Italia degli ultimi vent’anni.

E per i promotori di questa assemblea e dell’appello che l’ha ispirata sarà così anche questa volta.

Perchè tutto nasce così, con un appello, poche firme, nessun mezzo.

Cambiare si può in realtà è una cosa che esiste già da anni.

Cambiare Si Può è tutto quell’insieme di lotte e vertenze che hanno caratterizzato il conflitto sociale negli ultimi anni: dalla battaglia per l’articolo 18 al No TAV, dal NO al nucleare al SI’ all’acqua pubblica, dall’opposizione alla riforma Gelmini alla lotta delle donne.

Era già tutto in piedi, Cambiare Si Può è solo un’evoluzione naturale di tutto questo mondo verso una lista elettorale unitaria che porti le nostre battaglie e le nostre vitali esigenze di cambiamento sociale e simbolico anche dentro al cuore delle istituzioni.

Il prossimo appuntamento nazionale è a Roma, il 22 dicembre!(http://www.cambiaresipuo.net/)

Cambiare si può, Cambiare si deve!

Dona il tuo 5x1000 a controlacrisi