Sabato 15 Agosto 2020 - Ultimo aggiornamento 09:28
MioGiornale.com
Logo ControLaCrisi.org
Filtra per luogo...
Filtra per tema...
Filtra per data ...
Nascondi
Dalmine. Art.18: no alla repressione contro le lotte dei lavoratori
Lunedì 16 Aprile si è svolta a Dalmine, nell’ambito di una serie di agitazioni promosse dalla FIOM, una manifestazione per protestare contro la riforma del lavoro del governo Monti. Un corteo di operai della Dalmine e di altre fabbriche della zona si è diretto verso il rondò della provinciale Dalmine-Treviglio, da dove hanno cercato di avviarsi verso il vicino casello autostradale. Ne è seguito uno scontro con una cinquantina di poliziotti che hanno pesantemente caricato i manifestanti. Il corteo operaio si è poi diretto verso l’abitato di Treviolo bloccando la tangenziale sud di Bergamo.

L’episodio segue il blocco della statale 11 a Treviglio attuato spontaneamente qualche giorno fa da 600 operai della SAME e delle altre fabbriche della bassa bergamasca.

Ora prima a Milano e adesso a Bergamo le forze dell’ordine iniziano a reprimere con la forza le proteste popolari. La segreteria del Partito della Rifondazione Comunista di Bergamo esprime la propria solidarietà agli operai della Dalmine e stigmatizza il tentativo di trascinare le proteste operaie sul terreno della repressione.

(Bergamo, 17.04.12 – Francersco Macario. segretario provinciale Prc/Fds)

Dona il tuo 5x1000 a controlacrisi