Mercoledì 03 Settembre 2014 - Ultimo aggiornamento 14:23
Logo ControLaCrisi.org
Filtra per luogo...
Filtra per tema...
Filtra per data ...
Nascondi
PATTO STABILITA': DINI SVELA IL PIANO SEGRETO MONTI/MERKEL. IL 12 MAGGIO SCENDIAMO IN PIAZZA PER FERMARLI
Grazie di cuore a Lamberto Dini per la chiarezza. Oggi ha svelato la natura del Governo Monti. E' «Tutto vero» dice il presidente della Commissione esteri del Senato, intervistato da Radio Radicale sul «piano segreto» tra Monti e Merkel per il voto comune di Fiscal Compact e fondo Salva Stati, di cui oggi parla il quotidiano La Repubblica. Ora è tutto chiaro e capiamo a cosa si riferiva Bersani quando ha dichiarato che il nuovo patto di stabilità dovrà essere approvato perchè lo vuole l'Europa. 
«È un disegno predisposto dal nostro Presidente del Consiglio, insieme alla Cancelliera Merkel», ha confermato Dini rispondendo alle domande del giornalista. «È prevista la presenza di un piccolo numero di nostri parlamentari al Bundestag durante l'approvazione del provvedimento, e la presenza di parlamentari tedeschi nel nostro Parlamento durante la seconda lettura. Vediamo, sperando che non ci siano ritardi nella discussione», ha detto ancora Dini. Il senatore ha ricordato che «al Bundestag ci sono problemi politici, vediamo come saranno risolti. Io credo che ci siano dei dubbi di costituzionalità sul Fiscal Compact. E in particolare si pensa che il provvedimento sia incostituzionale perchè una volta che entra nei trattati della Ue non sarebbe modificabile. E ci sono dunque coloro che dicono, in Germania, che questo creerebbe seri problemi in caso di fatti nuovi che necessitino di politiche diverse. È questo che potrebbe creare qualche ritardo, rispetto alla data indicata dal governo italiano, che ritiene che tutto si possa chiudere entro giugno», ha concluso Dini. Mentre in Germania ci sono problemi per l'approvazione, mentre in Francia Hollande promette che emenderà il Fiscal Compact,  in Italia fila tutto liscio. 
La Sinistra ha il dovere di utilizzare la piazza e le mobilitazioni per bloccare l'approvazione di una superfinanziaria da 900 miliardi e il golpe bianco che sta distruggendo la democrazia nel nostro paese. Le dichiarazioni di Dini sono di una gravità senza precedenti. Il 12 maggio la Federazione della Sinistra ha convocato una manifestazione aperta per fermare questa follia, è arrivato il momento di far sentire la voce dell'Italia che non si piega alla Merkel, chi non scende in piazza è complice di tutto questo.

controlacrisi.org