Lunedì 20 Ottobre 2014 - Ultimo aggiornamento 16:17
Logo ControLaCrisi.org
Filtra per luogo...
Filtra per tema...
Filtra per data ...
Nascondi
Comunali, exploit di Orlando a Palermo. Grillini travolgenti

E' iniziato lo spoglio nei quasi mille comuni chiamati a rinnovare i sindaci e i consigli municipali. I candidati del centrosinistra a Genova e della Lega a Verona potrebbero vincere senza il turno del ballottaggio. A Palermo e Parma in vantaggio rispettivamente Orlando e Bernazzoli, ma il grillino Pizzarotti ha avuto un autentico exploit. Affluenza definitiva ferma al 66,9% contro il 73,7% del turno precedente. A causa della batosta in casa Pdl, intanto, sembra iniziare la resa dei conti.

Le prime proiezioni premiano il sindaco di Verona uscente Flavio Tosi e il candidato a sindaco di Palermo, il dipietrista Leoluca Orlando. Secondo i dati il sindaco uscente della città scaligera si assesterebbe al 54,8%; a poco meno ma comunque di rilievo il dato di Orlando (45,5%). Buon risultato a Parma e Genova dei grillini, che potrebbero andare al ballottaggio rispettivamente con Federico Pizzarotti (22,9%)e Paolo Putti (18%).

Nell'altro test delle, quello referendario in Sardegna, si rafforza il successo dei Sì nei referendum "anticasta". Nei quattro quesiti abrogativi delle nuove Province, i consensi si attestano attorno al 97%, mentre in quello consultivo per l'abrogazione dei quattro enti storici ci si aggira sul 67%. Superiore al 97% anche il Sì per il taglio degli emolumenti dei consiglieri regionali e per l'abolizione dei Cda degli enti regionali.