Venerdì 30 Ottobre 2020 - Ultimo aggiornamento 06:08
MioGiornale.com
Logo ControLaCrisi.org
Filtra per luogo...
Filtra per tema...
Filtra per data ...
Nascondi
TUTTI CON SYRIZA! CONTRO LA MERKEL E I RICATTI DELLA TROIKA!
Angela Merkel invita subdolamente il popolo greco “a dare il voto a chi rispetta gli impegni”. Ovviamente si riferisce agli impegni con i propri carnefici, tra i quali lei stessa. Oltre a lei tanti leader politici, media greci ed europei, banchieri e speculatori di tutto il mondo fanno a gara in queste ore per terrorizzare gli elettori ventilando nefaste conseguenze qualora Syriza vincesse le elzioni..

In realtà sono proprio loro ad essere terrorizzati da questa prospettiva, in quanto la vittoria della sinistra greca li lascerebbe “col cerino in mano”. La disdetta del memorandum “lacrime e sangue” della troika, la rinegoziazione del suo debito, l’avvio di politiche pubbliche di ricostruzione e di giustizia sociale, dimostrerebbero infatti che esiste una via d’uscita dalla crisi, ma solo fuori dal dogmatismo liberista e dalla dittatura della finanza. Dall’altro lato la minaccia dell’espulsione del Paese dall’Eurozona, in caso di insubordinazione alle ricette imposte, innescherebbe un rapido e ingovernabile processo di distruzione dell’unione monetaria che si ritorcerebbe contro chi lo andrebbe ad innescare.

Una vittoria della sinistra greca sarebbe quindi straordinariamente importante anche per il popolo italiano.
Lo sarebbe doppiamente per la sinistra del nostro Paese. Il successo di Syriza deriva infatti della coerenza e della chiarezza delle sue proposte alternative. Syriza seduce in quanto invece di prospettare mediazioni con le forze “moderate” per ottenere blandi ritocchi alle ricette della troika, indica due sole alternative, sintetizzate dalle esplicite parole del giovane leader Tsipras : “vincere e formare un governo di sinistra che sia in condizione di mettere in atto quanto proclamato o stare con la propria gente a lottare contro i nuovi tagli che affamerebbero ulteriormente e inesorabilmente il popolo greco”.
L’enorme seguito di Syriza, che tradotto in italiano vuol dire “Coalizione della Sinistra Radicale”, mostra soprattutto che come in Grecia, anche da noi è possibile avere ascolto da larghe maggioranze popolari mettendo insieme la sinistra alternativa e “parlando chiaro” piuttosto che “mordendosi la lingua” e rincorrendo infruttuosamente chi in queste stesse ore con il proprio voto consente l’arretramento della civiltà e dell’economia italiana ed allontana dalla politica e dalla speranza anche il proprio elettorato.

Quindi tutti con Sryza! Sino all’ultimo voto in ogni sua battaglia ben oltre le elezioni!

* Portavoce nazionale Federazione della Sinistra 

Dona il tuo 5x1000 a controlacrisi