Domenica 09 Agosto 2020 - Ultimo aggiornamento 09:15
MioGiornale.com
Logo ControLaCrisi.org
Filtra per luogo...
Filtra per tema...
Filtra per data ...
Nascondi
Milano, nomadi. Dal comune nessun favoritismo per assegnargli case
La notizia arriva da una nota di Palazzo Marino sulla presunta esistenza di un "piano rom" che la Giunta avrebbe intenzione di presentare ad agosto: il Comune di Milano non intende concedere alcuna "corsia preferenziale" ai nomadi per assegnare
loro delle case né esiste un piano in tale senso. Il piano in questione, peraltro, prevederebbe un 2contributo all'affitto o all'acquisto di casa" di circa 8000 euro per le famiglie allontanate dai campi.
"La nostra volontà è infatti quella di garantire canali ordinari di accesso alle graduatorie per le abitazioni pubbliche senza alcun favoritismo" scrivono gli assessori alla Sicurezza e Coesione sociale Marco Granelli e alle Politiche sociali Pierfrancesco Majorino. "Nei prossimi giorni - aggiungono gli assessori - presenteremo una serie di progetti per affrontare un tema che in questi anni è degenerato per precise responsabilità del centrodestra. Tra questi progetti che riguarderanno i temi dell'inserimenti dei bambini nelle strutture educative, le tematiche di carattere sanitario e lavorativo - aggiungono - il tema cruciale della legalità e la questione del superamento dei campi non sarà contemplata alcuna azione per assegnare abitazioni a persone di etnia rom al di fuori del sistema delle regole vigenti". "Quel che invece sperimenteremo, proprio al fine di accompagnare il superamento di alcuni campi anche sulla base dei risultati positivi raggiunti recentemente - spiegano - sarà costituito dall'inserimento in strutture d'emergenza e in luoghi del terzo settore e per attuare questi progetti - concludono Majorino e Granelli - intendiamo utilizzare i 5 milioni di euro stanziati dall'ex ministro Maroni e vincolati proprio per azioni di questo tipo a favore dell'etnia rom".
Dona il tuo 5x1000 a controlacrisi