Lunedì 17 Giugno 2019 - Ultimo aggiornamento 16:26
MioGiornale.com
Logo ControLaCrisi.org
Filtra per luogo...
Filtra per tema...
Filtra per data ...
Nascondi


Porta Susa, contro la repressione ci vuole una rivoluzione civile
 “Ancora una volta assistiamo a repressione e uso smodato e ingiustificato della forza contro chi legittimamente protesta contro chi rappresenta i grandi poteri politici, finanziari ed economici, che hanno nel Tav il simbolo più eclatante”, sottolinea Ezio Locatelli, segretario provinciale PRC.

“Oggi all’inaugurazione della nuova stazione di Porta Nuova, le forze dell’ordine hanno reagito a slogan e qualche fumogeno, con cariche, trascinando brutalmente per terra dei giovani e con un fermo”.

“Il consesso del potere politico (dal centrista Monti, al democratico Fassino, dal leghista Cota e all’assessore di centro-destra Bonino) ed economico (l’ad Trenitalia Moretti) esprime intolleranza verso chi – sempre più apertamente – contesta le politiche delle grandi opere e degli interessi finanziari, dimostrando come sia sempre più urgente e necessaria una rivoluzione civile in questo Paese”.

Dona il tuo 5x1000 a controlacrisi