Lunedì 22 Luglio 2019 - Ultimo aggiornamento 11:18
MioGiornale.com
Logo ControLaCrisi.org
Filtra per luogo...
Filtra per tema...
Filtra per data ...
Nascondi


Roma, anche per il Tar Andrea Alzetta è fuori dal Consiglio comunale: "Decaduto"

La seconda sezione del Tar del Lazio ha respinto il ricorso con il quale Andrea Alzetta, conosciuto come Tarzan, ha chiesto l'annullamento dell'atto di proclamazione degli eletti nella parte in cui è stata dichiarata la sua incandidabilità. Ex consigliere di Roma In Action, alle ultime elezioni comunali si era candidato nelle liste di Sel ottenendo 1700 preferenze. La sua incandidabilità è stata stabilita in base alla Legge Severino. 'Tarzan' è stato ritenuto "non proclamabile" dopo una condanna a due anni risalente al 1996 e relativa alla sua partecipazione ad alcuni scontri a Roma nel 1991, scoppiati al Pantheon dopo la strage di Al Aqsa. Entro dieci giorni si avranno le motivazioni della decisione, nelle quali i giudici affronteranno anche l'eccezione di incostituzionalità della 'Legge Severino' sostenuta dagli avvocati di Alzetta, secondo i quali, in tema di incandidabilità, la stessa creerebbe una disparità di trattamento tra i candidati agli Enti locali e quelli alle elezioni nazionali ed europee. Il commento di Alzetta: "Io come Berlusconi? No, non devo andare in nessuna clinica, non ho un parco auto ma solo una Punto, e non ho una lira". Solidarietà ad Alzetta arriva da i consiglieri capitolini di Sel Gianluca Peciola, Gemma Azuni, Imma Battaglia e Anna Maria Cesaretti.

Dona il tuo 5x1000 a controlacrisi