Martedì 25 Febbraio 2020 - Ultimo aggiornamento 12:00
MioGiornale.com
Logo ControLaCrisi.org
Filtra per luogo...
Filtra per tema...
Filtra per data ...
Nascondi
Grecia, Alba Dorata perde consensi: per il 68% è associazione a delinquere
Il partito di estrema destra Alba Dorata continua a perdere consensi tra i greci. Questo dato emerge da un sondaggio della Vpcr per il sito web rizopoulospost.com. 

A far precipaitare il partito è stata l’uccisione del rapper antifascista, Pavlos Fyssas, per mano di un attivista di Alba Dorata.

L'episodio ha scosso nel profondo l’opinione pubblica. Il 68% dei greci oggi approva le misure restrittive adottate verso il partito e crede 68% che Alba Dorata sia un’associazione a delinquere.

"Il movimento neonazista greco di Alba Dorata è stato fermato per fatti criminali e non politici, ma in seguito a un cambiamento di atteggiamento politico del partito del premier Samaras - ha dichiarato il giornalista ellenico Dimitri Deliolanes, intervenuto al Festival di Internazionale a Ferrara - Sono emersi - ci ha spiegato il corrispondente - dei
fatti criminali, però per la prima volta questi fatti criminali hanno comportato la repressione del movimento. Erano già emersi prima, ma non c'è stata alcuna volontà politica di procedere alla repressione dei responsabili di questi reati".

Deliolanes, spiega poi i tre motivi alla base del cambio di comportamento del governo di Atene. "Il primo - ci ha detto -
perché è caduta l'ipotesi di uno sdoganamento di Alba Dorata come possibile interlocutore della destra parlamentare democratica attualmente al governo. Il secondo è l'enorme pressione dell'opinione pubblica dopo l'assassinio di Pavlos Fyssas, il primo greco ucciso da Alba Dorata. Il terzo motivo è collegato con l'aria di elezioni che c'è in Grecia, c'è aria di elezioni anticipate e Nuova Democrazia ha pensato che fosse il caso di riprendersi un po' di suoi elettori che erano in libera uscita e si erano spostati verso il gruppo nazista". 
Dona il tuo 5x1000 a controlacrisi