Sabato 23 Marzo 2019 - Ultimo aggiornamento 17:33
MioGiornale.com
Logo ControLaCrisi.org
Filtra per luogo...
Filtra per tema...
Filtra per data ...
Nascondi
Chavez, solidarietà e commozione da tutta l'America Latina. L'8 marzo i funerali
Si svolgeranno venerdì prossimo 8 marzo i funerali di Hugo Chavez. Il Venezuela osserverà sette giorni di lutto mentre le scuole rimarranno chiuse per tre giorni. La presidenza della repubblica è stata assunta ad interim dall’attuale vicepresidente Maduro. Da ieri pomeriggio nei pressi della clinica, gli uomini e le donne del 'pueblo' chavista hanno dato vita nella piazza antistante l’ospedale militare dove Chavez ha trascorso gli ultimi giorni ad un grande raduno di commemorazione.

Nel centro della citta' e in altri quartieri molti negozianti hanno chiuso le serrande. In molte delle strade nel centro e nell'area dell'Hospital è comparso un fiume di gente. E anche nelle altre citta' del paese sono stati migliaia i simpatizzanti del presidente a radunarsi in centro, nelle 'Plaza Bolivar' che si trovano in lungo e in largo in Venezuela.

Maria Gabriela Chavez, una delle figlie del presidente venezuelano ha pubblicato un messaggio sul suo account di Twitter nel quale indica di ''seguire il suo esempio: dobbiamo continuare a costruire la Patria''.
Grandi dimostrazioni di solidarietà sono giunte da tutta l’America Latina.

Brasile
La presidente brasiliana, Dilma Rousseff, ha cancellato la sua prevista visita ufficiale in Argentina di venerdi' e sabato prossimi. Rousseff, molto legata a Chavez, ha rilasciato immediatamente, con la voce rotta dall'emozione, una dichiarazione di cordoglio in cui parla di ''grande vuoto'' e di ''perdita irreparabile'', ha cosi' reso omaggio allo scomparso: ''Il presidente Chavez e' stato senza dubbio un leader impegnato per il bene del suo Paese e per lo sviluppo dei popoli latinoamericani''. Una figura con la quale ''in molte occasioni il governo brasiliano non e' stato completamente d'accordo, ma a cui riconosciamo una grande leadership'', ha concluso. ''Ho appreso la notizia della morte del presidente Hugo Chavez con grande tristezza ma sono sicuro che il suo esempio di amore per la patria e la sua dedizione alla causa dei meno fortunati continuera' illuminando il futuro del Venezuela'', ha detto l'ex presidente brasiliano Luiz Inacio Lula da Silva. ''Sono orgoglioso di aver lavorato con lui per l'integrazione dell'America latina e per un mondo piu' giusto'', ha aggiunto Lula, esprimendo il proprio cordoglio.

Argentina
La presidente argentina Cristina Fernandez ha sospeso a sua volta tutte le attivita' ufficiali in segno di lutto. L'annuncio e' stato dato dall'agenzia ufficiale argentina Telam appena 15 minuti dopo la notizia della morte data da Caracas. Chavez e il marito defunto della presidente Fernandez, l'ex presidente argentino Nestor Kirchner sono stati stretti alleati e buoni amici durante gli anni del loro mandato.

Perù
Il presidente peruvuano, Ollanta Humala, ha espresso da parte sua ''profondo cordoglio al fraterno popolo del Venezuela''. Il parlamento del Perù ha osservato un minuto di silenzio:il presidente dell'assemblea, Walter Isla, ha chiesto a tutti i deputati di Lima di alzarsi in piedi e di rendere omaggio a Chavez.

Cuba
La tv cubana ha intanto sospeso le trasmissioni televisive per dare l'annuncio della morte del presidente venezuelano, amico fraterno e solido alleato di Fidel Castro e di suo fratello Raul, che all'Avana gli avevano garantito ospitalita' e cure mediche. Per Fidel Castro, Hugo Chavez era ''come un vero figlio'', si legge in una nota del governo cubano, che precisa: ''Ci sara' sempre un'eterna lealta' nei confronti della memoria del comandante presidente''. ''Chavez e' anche cubano'', continua ancora il comunicato dell'Avana, che indetto tre giorni di lutto nel paese, fino all'8 marzo.

Ecuador
Il governo dell'Ecuador ha espresso ''profondo cordoglio'' per la morte di Chavez, definito ''leader di un precesso storico in America Latina''.

Bolivia
''E' morto un compagno rivoluzionario, che ha lottato per l'America Latina, che ha dato la sua vita per la liberazione del continente'', ha detto il presidente boliviano, Evo Morales, nel suo primo commento dopo la morte di Chavez. Morales, che ha mostrato tutta la sua commozione, ha sottolineato ''il coraggio e la forza'' del presidente venezuelano: ''Continuera' a essere una fonte di ispirazione per chi lotta per l'America Latina. Sara' sempre con noi''.

Onu
Il segretario generale dell'Onu, Ban Ki-moon, e' ''rattristato'' per la morte del presidente venezuelano Hugo Chavez. Ban in una nota ha espresso le sue condoglianze alla famiglia, al governo e al popolo del Paese latinoamericano. ''Chavez si e' battuto per le aspirazioni e le sfide delle persone piu' vulnerabili - ha affermato il leader del Palazzo di Vetro - fornendo un impulso decisivo per i nuovi movimenti di integrazione regionale, pur mostrando solidarieta' verso altre Nazioni del mondo''. Per il segretario generale il contributo del presidente venezuelano nei colloqui di pace tra il governo colombiano e le Forze Armate Rivoluzionarie e' stato ''di vitale importanza''. Ban ha infine rinnovato l'impegno dell'Onu a lavorare a fianco del governo venezuelano per lo sviluppo e la prosperita' del Paese.

Usa
''Gli Stati Uniti ribadiscono il loro interesse per la creazione di rapporti costruttivi'', auspica il presidente Barack Obama, che parla di ''nuovo capitolo'' che si apre. L’amministrazione Usa respinge con forza le accuse di complotto che arrivano da Caracas, bollate dal Dipartimento di Stato americano come ''assurde''. ''Gli Stati Uniti ribadiscono il loro sostegno al popolo venezuelano e il loro interesse per lo sviluppo di un rapporto costruttivo con il governo venezuelano''.

Dona il tuo 5x1000 a controlacrisi