Mercoledì 17 Luglio 2019 - Ultimo aggiornamento 16:17
MioGiornale.com
Logo ControLaCrisi.org
Filtra per luogo...
Filtra per tema...
Filtra per data ...
Nascondi


Roma, la grande festa della sinistra delle "buone vibrazioni" ieri sera a chiusura della campagna elettorale

“Grazie a Sandro che ci ha creduto”. Così Yo Yo, del Partito dei Pirati, ieri sera dal palco di Santa Maria in Trastevere per la chiusura della campagna elettorale della coalizione che sostiene Sandro Medici candidato sindaco a Roma.

E’ difficile prescindere dal calore umano, dall’energia, e dalle “buone vibrazioni” – come le chiama Sandro parlando a più di mille persone che sono arrivate nel cuore di Trastevere nonostante qualche spruzzata di pioggia, il freddo e lo sciopero dei trasporti – per raccontare cosa ha rappresentato questa esperienza politica per la sinistra antagonista della Capitale. Finalmente, un'empatia che non è ‘nota di colore’ ma la ragione stessa di decine di migliaia di donne e uomini che ancora credono di cambiare questa città.

“Abbiamo già vinto – aggiunge Medici – perché abbiamo dimostrato che c’è la possibilità di un discorso nuovo”. Quasi inutile, quindi, indugiare negli stretti perimetri della politica. Se ne riparlerà dopo i risultati. Ora è il momento di darsi forza per provare a dare una forma al desiderio.

Nonostante l’oscuramento dei mass media, tutto a favore di quattro candidati che hanno svolto una campagna elettorale di basso profilo a fronte di una crisi economica e sociale drammatica e dirompente, “Me-dici…” è riuscito a toccare l’immaginario di tanti e tante che non hanno nessuna intenzione di gettare la spugna. No al debito, no alle grandi opere sì alla mobilità sostenibile, requisizione delle abitazioni, partecipazione democratica. Poche e immediate parole che hanno dato sostanza a una mobilitazione di questi mesi che ha coinvolto soprattutto i quartieri.

“Dobbiamo farla crescere questa creatura e dobbiamo farlo insieme”, sottolinea Medici, che aggiunge una dotta citazione da Galileo Galilei: “Non basta avere ragione, l’importante è che chi ha ragione si organizzi e si batta”.

Sul palco anche Sinistra per Roma, con Fabio Alberti e Fabio Nobile. “Abbiamo dimostrato sul campo – dice Alberti, portavoce del Prc di Roma – che i comunisti possono stare uniti smentendo il luogo comune sulla sinistra che pensa sempre a dividersi”.

A sostegno di Sandro Medici artisti del calibro di Elio Germano, Marina Rei, Paola Turci, Pino Marino e tanti altri. Fondamentale il contributo della Murga del centro sociale Spartaco, che è riuscita a coinvolgere tutto il quartiere nella grande kermesse di chiusura della campagna elettorale.

Dona il tuo 5x1000 a controlacrisi