Giovedì 23 Maggio 2019 - Ultimo aggiornamento 18:12
MioGiornale.com
Logo ControLaCrisi.org
Filtra per luogo...
Filtra per tema...
Filtra per data ...
Nascondi
Stato-Mafia, processo rinviato tra le contestazioni a Mancino. Prc unico partito tra le parti civili
Al grido di 'Fuori la mafia dallo Stato' e 'Vergogna' il popolo delle Agende Rosse ha contestato l'ex ministro Nicola Mancino, che stava lasciando l'aula bunker del carcere Pagliarelli di Palermo, al termine dell'udienza del processo sulla trattativa Stato-mafia, che poi è stato rinviato al 31 maggio. I manifestanti hanno partecipato all'udienza e hanno atteso l'uscita dell'ex politico sollevando le loro agende rosse, divenute simbolo delle verita' ancora da accertare sulle stragi mafiose.
Tra il pubblico anche Paolo Ferrero, segretario del Prc, unico partito che si è costituito parte civile. “Sono a testimoniare la nostra volontà di verità e giustizia e la nostra fedeltà alle battaglie di Pio la Torre e Peppino Impastato e tanti altri e altre uccisi dalla mafia”.
Dona il tuo 5x1000 a controlacrisi