Martedì 21 Gennaio 2020 - Ultimo aggiornamento 11:29
MioGiornale.com
Logo ControLaCrisi.org
Filtra per luogo...
Filtra per tema...
Filtra per data ...
Nascondi
Germania, crollo della Spd nei sondaggi: sotto il minimo storico
Drammatico crollo nei sondaggi del Partito Socialdemocratico tedesco, che a tre mesi dalle elezioni per la Cancelleria perde due punti e precipita al 22 per cento delle intenzioni di voto, un punto in meno rispetto al minimo storico del 23 per cento ottenuto in occasione dell'ultima consultazione, nel 2009. Il sondaggio 'Forsa' per il settimanale 'Stern' conferma invece la ripresa dei liberali della Fdp che, dopo essere rimasti per mesi al di sotto della soglia di sbarramento del 5 per cento, con l'attuale 6 potrebbero continuare a governare insieme ad Angela Merkel all'indomani delle elezioni del 22 settembre. La Cdu-Csu del cancelliere rimane sempre al 40 per cento, con i Verdi che crescono di due punti al 15 e la Linke che cede un punto scendendo all'8. Largamente al di sotto della soglia di sbarramento restano i Piraten e il partito anti-euro AfD, o 'Alternative fuer Deutschland', che raccolgono solo il 2 per cento dei consensi. In caso di elezione diretta del cancelliere i tedeschi darebbero di nuovo la preferenza a Merkel con il 58 per cento, un punto in piu' rispetto alla settimana precedente, mentre il suo sfidante socialdemocratico Peer Steinbrueck ne perde due e raccoglie il sostegno solo del 18 per cento degli elettori. Il 24 per cento degli aventi diritto dichiarano invece di non preferire "nessuno dei due".
Per Manfred Guellner, il presidente di 'Forsa' che da decenni ha in tasca la tessera della Spd, quest'ultima deve prepararsi a fare fronte a un brutto risultato elettorale la sera del 22 settembre, dal momento che "la gente ha l'impressione che il candidato alla Cancelleria e il suo partito non siano uniti".
Dona il tuo 5x1000 a controlacrisi