Lunedì 16 Settembre 2019 - Ultimo aggiornamento 09:05
MioGiornale.com
Logo ControLaCrisi.org
Filtra per luogo...
Filtra per tema...
Filtra per data ...
Nascondi


Prc Torino: Proposte Fassino fanno interessi mercato immobiliare

 

Ezio Locatelli, segretario provinciale di Rifondazione Comunista di Torino, ha rilasciato la seguente dichiarazione sull’emergenza sfratti:

“Apprendiamo che il Comune di Torino congiuntamente alla Diocesi sarebbe orientato a creare un ostello quale risposta all’emergenza degli sfratti (costi a carico del Comune e gestione a cura della Diocesi?). Oltre a ciò il Sindaco Fassino parla d’iniziative da portare avanti in collaborazione con fondazioni bancarie, proprietari immobiliari, d’istituzione di un fondo per gli affitti che non si riescono a pagare.

Le proposte di Fassino sono un’emerita presa in giro perché sono tutte rivolte a supportare il mercato immobiliare più che ad affrontare l’emergenza degli sfratti che a Torino, quale conseguenza della crisi, hanno raggiunto la percentuale più alta d’Italia, uno sfratto ogni 360 abitanti, quasi il doppio di quelli di Roma e Napoli e quasi quattro volte quelli di Milano.

Torino oltre ad essere diventata la capitale degli sfratti è anche la città con un altissimo numero di alloggi sfitti (50 mila circa), la maggior parte dei quali di proprietà di grandi società immobiliari. A fronte di questa situazione nessuna proposta di blocco degli sfratti, di requisizione delle case sfitte, di riduzione  del 50% dei canoni di locazione viene avanzata. Così come non c’è nulla di nulla per quanto riguarda l’aumento di offerta di alloggi popolari. Per Fassino, evidentemente, il mercato dei grandi interessi immobiliari va foraggiato non spaventato. La lotta per il lavoro e il diritto alla casa diventerà sempre più tema centrale su cui Rifondazione Comunista intende ribadire e rafforzare il proprio impegno politico”.

Dona il tuo 5x1000 a controlacrisi