Venerdì 24 Maggio 2019 - Ultimo aggiornamento 19:42
MioGiornale.com
Logo ControLaCrisi.org
Filtra per luogo...
Filtra per tema...
Filtra per data ...
Nascondi


No Tav, violenti scontri a Chiomonte. Locatelli (Prc): il 27 luglio con i sindaci contro i veri "delinquenti"
Notte di scontri in valle di Susa con feriti e arrestati. L'autostrada A32 Torino-Bardonecchia è stata bloccata per ore a causa di un incendio. Il tentativo di superare le recinzioni del cantiere, condotto da circa 250 attivisti No Tav al sito di interesse strategico nazionale di Chiomonte, ha avuto come esito un duro scontro con la politiza. Il tutto è iniziato attorno a mezzanotte e si è protratto per oltre un'ora e mezza. I manifestanti si sono poi dispersi tra la boscaglia. 

Ezio Locatelli, segretario provinciale di Rifondazione Comunista di Torino, è intervenuto sulla vicenda: "In relazione agli scontri di questa notte avvenuti presso le reti del cantiere di Chiomonte è’ perfettamente inutile che si levino invettive e richieste di ulteriori misure repressive nei confronti dei No Tav. Queste invettive lasciano il tempo che trovano, semmai sono il segno di un’inguaribile forma di ottusità politica. Fintanto che governo e potentati locali non recederanno dalla scelta, manu militari, di realizzare un’opera dissennata, palesemente rivolta a foraggiare interessi affaristici contro gli interessi di una intera comunità, è davvero impensabile che si arrivi a qualche forma di pacificazione. L’unica possibilità è rimettere in discussione (come si sta facendo in Francia) un progetto assurdo, privo di ragioni di essere, e liberare il territorio da una occupazione militare e divieti vari lesivi dei diritti di una comunità.

Caro Esposito cambia il tuo solito e logoro canovaccio, i “delinquenti” e i “mafiosi” li devi andare a cercare tra i fautori di una mega opera speculativa che nulla ha a che vedere con il rilancio dei trasporti. Nel ribadire la nostra solidarietà e il nostro sostegno alla protesta No Tav e alla popolazione in lotta della Valdisusa annunciamo la partecipazione di Rifondazione Comunista alla marcia popolare che si terrà sabato 27 luglio, ore 14, da Giaglione a Chiomonte e la nostra disponibilità ad affiancare i sindaci che intendono varcare la zona rossa".

Dona il tuo 5x1000 a controlacrisi