Martedì 25 Febbraio 2020 - Ultimo aggiornamento 12:00
MioGiornale.com
Logo ControLaCrisi.org
Filtra per luogo...
Filtra per tema...
Filtra per data ...
Nascondi
Pellegrino: "Caso Berlusconi? La grazia è improponibile. Condannato per un reato grave"
In un’intervista al Mattino è stato l’avvocato Gianluigi Pellegrino, giurista e anche esponente della Fondazione Italiani Europei a parlare del caso Berlusconi: “Strumenti non ne vedo. La grazia è improponibile. Lo stesso Napolitano, subito dopo la sentenza, con quel riferimento alla riforma della giustizia da realizzare, ha lanciato un segnale del tipo: chiudiamo la pagina Berlusconi e guardiamo al futuro. E invece – spiega – sia nel Pdl che nel Pd lo hanno letto nel modo opposto”.

Secondo il giurista “la verità è che qui abbiamo un ceto politico che punta soltanto alla difesa dell’esistente, che frena ogni tentativo di rinnovamento. Berlusconi è stato condannato per un reato che è grave per un uomo politico. Perfino – sottolinea – se si accogliesse in toto l’arringa difensiva di Coppi resterebbe grave il fatto che le aziende del premier, anche eventualmente all’oscuro di Berlusconi, abbiano compiuto un illecito amministrativo quale l’elusione fiscale”.
Dona il tuo 5x1000 a controlacrisi