Venerdì 24 Maggio 2019 - Ultimo aggiornamento 19:42
MioGiornale.com
Logo ControLaCrisi.org
Filtra per luogo...
Filtra per tema...
Filtra per data ...
Nascondi


Flamini/Prc: “Le nostre proposte contro gli affitti in nero a Perugia”
Rifondazione comunista di Perugia, all’interno della discussione che si è aperta rispetto al tema sicurezza nel comune capoluogo di regione, ritiene che servano proposte concrete per definire un piano sociale per la città partendo da un’idea forte di legalità e di rispetto delle regole, un’idea appunto di sicurezza democratica e partecipata. Esiste una vera e propria piaga a Perugia che denunciamo da tempo: gli “affitti in nero”. Proprietari senza scrupoli non solo impongono condizioni capestro agli studenti universitari e ai lavoratori migranti, ma favoriscono di fatto l’insediamento in città della microcriminalità che si caratterizza per reati quali lo spaccio o lo sfruttamento della prostituzione mettendo a rischio cittadini e attività commerciali. Non solo. In questa situazione Perugia, città universitaria, città dell’accoglienza, rischia sempre più di subire attacchi mediatici e certa criminalizzazione becera ed opportunista che colpisce inevitabilmente tutta la nostra regione. Per questo proponiamo che Regione, Provincia e Comune, insieme alle forze dell’ordine, agli enti perifici dello Stato (Agenzia delle Entrate), alle società di servizio (Umbra Acque, Enel), all’Università, ai sindacati e alle associazioni di cittadini e commercianti, diano vita ad una vera e propria task force contro gli affitti in nero, un’attività di controllo capace non solo di ristabilire la legalità, ma di recuperare anche una parte consistente di evasione delle imposte. Il fenomeno è infatti un danno enorme per la collettività sia da un punto di vista sociale che economico. Ecco perchè crediamo che questa sia una proposta concreta e percorribile da subito per iniziare a dare risposte reali e visibili all’insicurezza dei cittadini.

Enrico Flamini
Segretario Provinciale Prc Perugia

Dona il tuo 5x1000 a controlacrisi