Martedì 15 Ottobre 2019 - Ultimo aggiornamento 16:48
MioGiornale.com
Logo ControLaCrisi.org
Filtra per luogo...
Filtra per tema...
Filtra per data ...
Nascondi
Grecia, anno scolastico praticamente mai cominciato: 500 le scuole occupate
Sono circa 500 le scuole della Grecia in regime di occupazione già da diversi giorni. In vista delle ormai tradizionali manifestazioni per celebrare l'anniversario della sanguinosa rivolta del Politecnico di Atene cominciata il 17 novembre del 1973 contro il regime dei colonnelli allora al potere e anche per protestare contro i forti tagli al welfare imposti dalla Troika. "Se le occupazioni proseguiranno sino al 17 novembre, allora sarà un problema in quanto occorrerà recuperare le lezioni perse", ha detto il ministro aggiungendo che ciò influirà sui costi soprattutto per le retribuzioni degli insegnanti.
Intanto, nella trattativa tra il Governo di Atene e la Troika si profila una uova impasse. Fmi, Ue e Bce minacciano di non tornare ad come preannunciato se prima il governo di Atene non presenterà proposte concrete riguardo una serie di questioni ancora in sospeso. Tra queste c'è la legge sui nuovi stipendi nel settore pubblico e il licenziamento di 5.500 dipendenti entro la fine del 2014, la proposta di legge del ministero delle Finanze per la lotta all'evasione fiscale e il problema del sistema previdenziale.
Nel paese ormai c’è un forte clima pre-elettorale in vista delle presidenziali e delle politiche del prossimo anno. E quindi il Governo non intende impegnarsi seriamente su nessun provvedimento.
Dona il tuo 5x1000 a controlacrisi