Lunedì 29 Maggio 2017 - Ultimo aggiornamento 21:44
MioGiornale.com
Logo ControLaCrisi.org
Filtra per luogo...
Filtra per tema...
Filtra per data ...
Nascondi


Trasporti, domani il presidio di Carovana delle periferie presso il capolinea di Anagnina
"Siamo utenti del trasporto pubblico, siamo abitanti dei quartieri periferici di questa città, siamo lavoratori e disoccupati, siamo cittadini incazzati e consapevoli di quanto sta accadendo nella capitale del nostro paese". Inizia così l'appello-volantino di "Carovana delle periferie" che domani sarà al capolinea della metro Anagnina per protestare contro il disastro dei trasporti. Tanto per cambiare oggi nella Capitale che sta per ospitare gli eventi del Giubileo c'è stata un'altra interruzione della linea B a causa del blocco di una vettura. Nelle scorse settimane ad organizzare presidi e proteste era stato il PRc, con ben tre giornate di appuntamenti, uno dei quali sotto la sede Atac in via Prenestina. 

"Siamo persone e utenti che sanno come stanno le cose - si legge nel volantino di Carovana delle periferie -. In questi ultimi tre giorni le periferie di Roma hanno avuto problemi rispetto alla mobilità pubblica: disagi dovuti all’agitazione e al conseguente blocco del trasporto da parte dei lavoratori della Tpl Roma. 92 linee su 103 interrotte, e la prova reale che questa città è sull’orlo del collasso – con buona pace di chi straparla di Giubileo, accoglienza e rilancio del brand capitolino. Ma non sono questi disagi a farci incazzare, non sono le proteste dei lavoratori a farci perdere la pazienza".

Gli operai e impiegati della Tpl Roma non percepiscono lo stipendio da mesi, e rispetto ai loro colleghi del trasporto pubblico percepiscono stipendi più bassi anche del 30% e lavorano più ore con turni disagiati. Sno quasi 150 gli esuberi che presto verranno annunciati dall’azienda mentre le indennità salariali e i buoni pasto gli sono stati tolti. E nonostante questo fallimento evidente della politica degli appalti Atac va avanti nella privatizzazione. 

Venerdì 27 alle ore 17 al capolinea della Metro A Anagnina si terrà il secondo appuntamento pubblico tra utenti e lavoratori uniti nella lotta contro la privatizzazione e per il miglioramento della mobilità pubblica.
Dona il tuo 5x1000 a controlacrisi