Sabato 25 Maggio 2019 - Ultimo aggiornamento 19:42
MioGiornale.com
Logo ControLaCrisi.org
Filtra per luogo...
Filtra per tema...
Filtra per data ...
Nascondi


"Salvini e Casapound, razzismo e intolleranza funzionali a Renzi". Il Prc di Roma invita alla contromanifestazione
Domani sabato 28 febbraio Salvini e la Lega chiamano a raccolta i fascisti e i razzisti d'Italia per venire a Roma e presentarsi come l'alternativa a Renzi e alle politiche di rigore imposte dall'Europa della finanza. "E' una operazione mistificatoria, che si avvale del sostegno mediatico, avallato dallo stesso Renzi - scrive il segretario del Prc di Roma Claudio Ursella in una nota - che da una simile "opposizione" ha tutto da guadagnare e niente da perdere". Per Ursella, "il tentativo è chiaro ed evidente": presentare una "opposizione all'Europa" che si alimenta di intolleranza, che fomenta la guerra tra i poveri, che punta sull'egoismo e la paura, "e la cui unica funzione è quella di veicolare il messaggio secondo cui "oltre Renzi, c'è solo la barbarie razzista e fascista"".

Il PRC sarà in piazza il 28 febbraio a Roma, insieme ad un vasto fronte di movimenti e associazioni, per ribadire che Renzi e Salvini "sono le due facce della stessa medaglia, due espressioni della stessa barbarie, e che l'alternativa vera è quella che si sta perseguendo in Grecia, dove uno dei primi atti del governo è stata la chiusura dei centri di detenzione degli immigrati". Per questo, il Prc invita tutti i democratici, gli antifascisti e gli antirazzisti, gli uomini e le donne di sinistra, a scendere in piazza sabato 28 febbraio, per oscurare con una grande manifestazione di massa, "l'ignobile parata" di Lega e Casapound e dire chiaro e forte a Salvini, "Roma non ti vuole". L'appuntamento per tutti è sabato 28 febbraio, alle ore14, a piazza Vittorio. 
Dona il tuo 5x1000 a controlacrisi