Mercoledì 16 Gennaio 2019 - Ultimo aggiornamento 20:46
MioGiornale.com
Logo ControLaCrisi.org
Filtra per luogo...
Filtra per tema...
Filtra per data ...
Nascondi


Sicilia, molti comuni vicini alla bancarotta. Un sindaco in sciopero della fame
"L'emergenza finanziaria dei Comuni si sta aggravando ogni giorno di piu' e molte amministrazioni, per mancanza di liquidita', non sono nelle condizioni di pagare gli stipendi ai dipendenti e di assicurare i servizi essenziali ai cittadini”. I più esposti sono i comuni siciliani,che rischiano il collasso a causa del mancato trasferimento sia delle risorse regionali sia delle risorse nazionali a valere sul fondo di solidarieta', in entrambi i casi relative al 2014. L’allarme è stato lanciato dall'Anci Sicilia, che ha contestato i ritardi nei trasferimenti da parte dei governi guidati da Renzi e Crocetta, contro i quali il sindaco di Pachino ha iniziato uno sciopero della fame, mentre altri amministratori meditano di seguirlo e preparano ulteriori forme di protesta. "Non possiamo non sottolineare con molta preoccupazione che pur essendo a maggio 2015 i comuni siciliani continuano ad attendere ingenti risorse relative all'anno precedente", prosegue l'ufficio di presidenza dell'Associazione dei comuni siciliani che sottolineano: "Si tratta di temi che ribadiamo da mesi nei nostri documenti e nelle nostre assemblee, pertanto comprendiamo proteste come quella del sindaco di Pachino, a cui va tutta la nostra solidarieta', che proprio in questi giorni ha iniziato lo sciopero della fame per attirare l'attenzione della Regione e dello Stato sulle gravi condizioni delle casse del proprio comune".
Dona il tuo 5x1000 a controlacrisi