Venerdì 24 Gennaio 2020 - Ultimo aggiornamento 22:08
MioGiornale.com
Logo ControLaCrisi.org
Filtra per luogo...
Filtra per tema...
Filtra per data ...
Nascondi
Renzi casinista, la patata bollente del deposito dei rifiuti nucleari. Girotto (M5S): "Europa pronta alle sanzioni"
L'Unione Europea minaccia una procedura d'infrazione per il nostro Paese. È infatti notizia di questi giorni che l'Italia rischia nuove
sanzioni per la mancata applicazione della direttiva Euratom che chiedeva al Governo italiano di redigere un programma nazionale
per la gestione dei rifiuti radioattivi entro il 31 dicembre 2014. Il programma avrebbe dovuto contenere un piano con soluzioni e scadenze temporali chiare per la gestione dell'eredita' nucleare italiana ma l'inadempienza di una politica incapace e distratta su una questione cosi' cruciale per la sicurezza e la salute dei cittadini, rischia di costarci cara anche dal punto di vista economico.
Non è una inadempienza per superficialità ma perché Renzi una soluzione non ce l'ha. E la questione del deposito dei rifiuti nucleari rischia di essere l'ennesimo dossier che complica l'orizzonte politico del "rottamatore".
In questa intervista il senatore di M5S Gianni Girotto spiega che cosa sta accadendo. Tra le altre cose, la vicenda dell'energia atomica non è così piana come sembra, visto che dopo Cop 21 sono ripresi i rumors di un ritorno a questa modalità di produzione dell'elettricità.
Dona il tuo 5x1000 a controlacrisi