Domenica 26 Marzo 2017 - Ultimo aggiornamento 22:15
MioGiornale.com
Logo ControLaCrisi.org
Filtra per luogo...
Filtra per tema...
Filtra per data ...
Nascondi


Roma Tpl, la protesta del Prc con Alberti e Ferrero questa mattina sotto gli uffici del dipartimento Mobilità
Questa mattina un gruppo di militanti di Rifondazione comunista, tra cui il segretario nazionale Paolo Ferrero e il candidato al consiglio comunale della lista Sinistra X Roma Fassina Sindaco, Fabio Alberti, hanno presidiato dalle 11 alle 13 il dipartimento Mobilità e Trasporti di Roma Capitale. Qui il resoconto audio e le valutazioni di Alberti

L'iniziativa era stata convocata per protestare contro il diniego di accesso al contratto di servizio che Alberti aveva richiesto per verificare il rispetto dello stesso da parte di Roma TPL e per richiedere la revoca del contratto alla società privata e il rientro del servizio in Atac, con l'assorbimento di tutti i lavoratori.

Nel corso di un incontro con il direttore del dipartimento c'è stata l'assicurazione che nella giornata di domani verranno consegnati i documenti richiesti.

Allo stesso direttore, in carica da pochi giorni, è stato consegnato il dossier sulle inadempienze di Roma TPL preparato da Fabio Alberti richiedendo la rescissione del contratto. Nel corso del colloquio il direttore ha anche dato assicurazione che il giorno 27 maggio Roma Capitale ha provveduto a versare a Roma TPL i fondi necessari al pagamento degli stipendi arretrati.

"I continui ritardi nella corresponsione degli stipendi ai lavoratori dimostrano che siamo di fronte al palese fallimento della privatizzazione del servizio di trasporto pubblico periferico deciso nel 2009 dal sindaco Alemanno in continuità con la precedente giunta - ha dichiarato Alberti - Servizio scadente e mancato rispetto dei lavoratori sono state le conseguenze. Ora si revochi l'affidamento a privati, si affidi il servizio ad Atac assumendo tutti i lavoratori"

Dona il tuo 5x1000 a controlacrisi