Domenica 25 Giugno 2017 - Ultimo aggiornamento 18:57
MioGiornale.com
Logo ControLaCrisi.org
Filtra per luogo...
Filtra per tema...
Filtra per data ...
Nascondi
Melenchon, oggi al Prc di Torpignattara per seguire il meeting di Digione e commentarlo con i compagni francesi. Intervista a Sandro De Cecco: "Un'affermazione che viene da lontano"
Oggi, martedì 18 aprile (ore 19.00), è stato organizzato un "gruppo d'ascolto" per seguire il meeting di Digione del candidato sinistra radicale alle presidenziali francesi, Jean-Luc Melenchon.
Sarà un'occasione, per approfondire grazie alla presenza di Sandro De Cecco, segretario del circolo Prc di Parigi "Carlo Giuliani", e di altri compagni francesi in Italia, la figura di questo candidato che, stando ai sondaggi, ha serie probabilità di insidiare sia il fronte liberale che la destra xenofoba di Marie Le Pen.
Sandro e gli altri ci assisterano per la traduzione e parteciperanno al commento. Si può intervenire venendo direttamente al gruppo d'ascolto presso il circolo, oppure con un podcast audio al numero 3383716833. L'iniziativa, organizzata dalla redazione di Controlacrisi, verrà trasmessa in diretta da Radioredonda.
  
Candidato all'Eliseo per la seconda volta, ex membro del partito socialista da cui si allontana denunciandone la 'deriva liberale' quasi un decennio fa, già ministro con delega all'insegnamento professionale nel governo di Lionel Jospin tra il 2000 e il 2002, poi eurodeputato, Melenchon sta crescendo molto nei sondaggi. Ed oggi sembra rappresentare l'alternativa vincente sia contro il fronte liberale che contro il lepenismo. Insomma, la sinistra alternativa e radicale potrebbe segnare con lui un punto interessante di ripresa politica.

In questa intervista (audio, clicca qui per ascoltare) De Cecco fa il punto su Melenchon spiegando come a partire da alcune peculiarità del sistema politico ed istituzionale francese, ed anche dal ruolo che la Francia ha in Europa, oggi vengono raccolti i frutti di una precisa scelta antiliberista nata all'interno del partito socialista almeno un decennio fa. E portata avanti con coerenza e, soprattutto, con un grande impegno per quanto rigaurda l'innovazione del linguaggio e dei mezzi di propaganda, comunicazione e informazione.
Dona il tuo 5x1000 a controlacrisi