Lunedì 21 Gennaio 2019 - Ultimo aggiornamento 11:13
MioGiornale.com
Logo ControLaCrisi.org
Filtra per luogo...
Filtra per tema...
Filtra per data ...
Nascondi
Usa-Iran, summit internazionale Washington per "promuovere la stabilità e la libertà in Medio Oriente"
Gli Stati Uniti organizzeranno un summit internazionale per promuovere la stabilità e la libertà in Medio Oriente, incentrato sull’influenza regionale dell’Iran, che si terrà il 13 e 14 febbraio in Polonia. Lo ha annunciato il segretario di Stato statunitense, Mike Pompeo, all’emittente “Fox news” in occasione del suo viaggio in Medio Oriente. “Metteremo insieme decine di paesi provenienti da tutto il mondo”, ha detto Pompeo. Il segretario di Stato ha preannunciato che i paesi presenti “si concentreranno sulla stabilità, la pace, la libertà e la sicurezza del Medio Oriente” e “si assicureranno che l’Iran non eserciti un’influenza destabilizzante”.

Il 10 gennaio durante un discorso all’Università americana del Cairo, Pompeo ha detto che l’epoca “dell’inazione” degli Stati Uniti in Medio Oriente è finita. Secondo il capo della diplomazia di Washington, gli Stati Uniti sono stati “assenti troppo a lungo” nella regione e le “esitazioni” della precedente amministrazione guidata dal presidente Barack Obama hanno permesso allo Stato islamico di stabilirsi in Iraq. Quanto alla Siria, Pompeo ha chiarito che gli Usa “non parteciperanno al processo di ricostruzione” fino a quando le forze iraniane resteranno nel paese. “Lavoreremo per portar via le milizie iraniane dalla Siria”, ha promesso il segretario di Stato, annunciando inoltre l’intenzione di lavorare per “limitare le capacità missilistiche” del movimento sciita libanese Hezbollah.

Dona il tuo 5x1000 a controlacrisi