Domenica 25 Agosto 2019 - Ultimo aggiornamento 11:42
MioGiornale.com
Logo ControLaCrisi.org
Filtra per luogo...
Filtra per tema...
Filtra per data ...
Nascondi
Fascismo, domani a Roma l'iniziativa promossa dall'Espresso dopo l'aggressione pochi giorni fa contro due cronisti. Tra le prime adesioni quella della Federazione nazionale della stampa italiana

La Federazione nazionale della Stampa italiana aderisce all'iniziativa antifascista promossa dall'Espresso domani a roma (ore 10.30 al cinema Nuovo Sacher in l.go Ascianghi) dopo l'aggressione ai due cronisti del settimanale, Federico Marconi e Paolo Marchetti, nel corso di una manifestazione in ricordo dei morti di Acca Larentia nei pressi del cimitero monumentale del Verano, a Roma.

«Il sindacato dei giornalisti ritiene che vada tenuta alta la guardia sul numero sempre maggiore di aggressioni in puro stile squadrista ai danni dei giornalisti e invita le autorità preposte ad adottare le dovute misure di contrasto e di repressione - si legge in una nota -. Questi episodi non possono essere considerati fenomeni di folklore e richiedono una reazione decisa da parte di tutti, a cominciare dal Viminale», affermano Raffaele Lorusso e Giuseppe Giulietti, segretario generale e presidente della FNSI.

«Come già annunciato in occasione della visita alla redazione dell'Espresso nei giorni scorsi, la FNSI si costituirà parte civile nel procedimento a carico dei responsabili dell'aggressione e promuoverà un'iniziativa pubblica con i giornalisti aggrediti o minacciati da esponenti di formazioni neofasciste e neonaziste per richiamare l'attenzione di tutti sulla gravità del fenomeno e sulla necessità di tutelare, attraverso il lavoro dei cronisti, il diritto dei cittadini ad essere informati», concludono Lorusso e Giulietti.

Dona il tuo 5x1000 a controlacrisi