Domenica 22 Settembre 2019 - Ultimo aggiornamento 17:07
MioGiornale.com
Logo ControLaCrisi.org
Filtra per luogo...
Filtra per tema...
Filtra per data ...
Nascondi
Brasile, Bolsonaro condannato a pagare 43mila euro per alcune dichiarazioni omofobe
Il presidente del Brasile Jair Bolsonaro è stato dichiarato colpevole dal Tribunale di Rio De Janeiro, e dovrà pagare 150.000 reais (43mila euro) di danni morali per omofobia. La sentenza è arrivata giovedì scorso dalla Sesta Camera Civile del Tribunale di Rio de Janeiro, che ha confermato la condanna, a seguito di alcune dichiarazione che il presidente aveva fatto quando era deputato. Il presidente, apertamente e orgogliosamente omofobo, era andato a processo per delle dichiarazioni fatte nel 2011. A 8 anni di distanza, è arrivata la sentenza.

A denunciare Jair Bolsonaro sono state diverse associazioni brasiliane: Grupo Diversidade Niterói (Niteroí Diversity Group), Grupo Cabo Free de Conscientização Homosexual (Gruppo libero Cabo per la consapevolezza omosessuale e la lotta all’omofobia) e Gruppo Arco-iris de Conscientização (Gruppo di consapevolezza arcobaleno).

In particolare, la sentenza riguarda la sua risposta alla domanda “Cosa farebbe se scoprisse di avere un figlio gay?” nel corso di un’intervista televisiva, nel marzo 2011. Senza pensarci troppo, il parlamentare aveva risposto che non correva questo rischio, perché i suoi figli “avevano avuto una buona educazione“.
Dona il tuo 5x1000 a controlacrisi