Martedì 22 Ottobre 2019 - Ultimo aggiornamento 23:36
MioGiornale.com
Logo ControLaCrisi.org
Filtra per luogo...
Filtra per tema...
Filtra per data ...
Nascondi


A Sperlonga (Lt) si apre il processo a carico di un sindaco sospettato di fare affari con la criminalità organizzata. Il primo presidio è dei giornalisti accusati di aver diffuso il dossier che lo accusa
Oggi si terrà presso il tribunale penale di Latina l’udienza a carico del sindaco di Sperlonga, Armando Cusani, dell’ex tecnico comunale Antonio Faiola e del progettista Luca Conte accusati di lottizzazione abusiva per il Piano integrato. Nell’udienza di lunedì il giudice monocratico Maria Assunta Fosso dovrà decidere se accogliere la richiesta del pm Miliano di ammettere agli atti del processo un dossier redatto dai carabinieri secondo il quale dietro l’iter per l’approvazione del contestato Piano integrato ci sarebbero interessi della criminalità organizzata.

Rei di aver pubblicato quell’atto di indagine, ritenuto diffamatorio nei confronti del buon nome della cittadina di Sperlonga, il sindaco Cusani ha dato mandato a un legale, con una delibera di giunta, di chiedere i danni in sede civile ai quotidiani Latina Oggi, Il Messaggero, Repubblica, Il Fatto Quotidiano e all’Associazione Caponnetto che hanno diffuso i contenuti del dossier. "Un’azione che impiega impropriamente denaro pubblico - si legge in una nota di Asr/sezione Latina - e una intimidazione nei confronti dei giornalisti alla quale Stampa Romana vuole rispondere con un presidio in aula così come avvenuto per il processo per le minacce al collega Vittorio Buongiorno"
Dona il tuo 5x1000 a controlacrisi