Lunedì 24 Giugno 2019 - Ultimo aggiornamento 08:43
MioGiornale.com
Logo ControLaCrisi.org
Filtra per luogo...
Filtra per tema...
Filtra per data ...
Nascondi
Populismi ed Europa, "indignamoci e resistiamo": l'Appello dei Comitati internazionali dei campi di concentramento e di sterminio in vista del 26 maggio
"Esortiamo tutte le Europee e tutti gli Europei a resistere ai discorsi di odio, alle ideologie nazionalistiche, razziste, xenofobe, antisemite, e all’illusione alimentata da politici demagogici secondo la quale la prosperità e la felicità si fonderebbe sul rifiuto dell’altro a causa della sua origine etnica, del credo o delle convinzioni politiche". Così l'appello dei rappresentanti dei Comitati Internazionali dei campi di concentramento e di sterminio nazisti alla vigilia delle elezioni politiche in Europa. "Profondamente preoccupati delle politiche nazionalistiche, populiste e xenofobe, seguite da diversi governi di Stati del nostro continente - si legge nell'appello, che ha già raccolto centinaia di firme - considerando queste politiche in profonda contraddizione con lo spirito dei diversi Giuramenti pronunciati dai deportati nel momento della liberazione, e in particolare con quelli di Mauthausen e Buchenwald, e considerando la pesante minaccia che tali politiche fanno gravare sul nostro destino collettivo a causa del loro appello alla violenza, all’odio e a pratiche antidemocratiche, giudichiamo che sia nostro dovere di richiamare l’attenzione del Parlamento Europeo"

Le associazioni denunciano: 
• Ill pericolo delle derive politiche e umane alle quali oggi assistiamo,
• La messa in discussione dei valori fondamentali che, all’indomani della Seconda Guerra Mondiale, avevano costituito la base del progetto di costruzione di una Europa pacifica, tollerante, attenta al progresso sociale e determinata a impegnarsi risolutamente per impedire la rinascita delle radici del male nazionalsocialista;
• Il fatto storico che l’Europa di oggi è nata ben prima della firma del Trattato di Roma: essa è nata nelle viscere delle sofferenze nei campi nazisti, nel cuore e nello spirito di quelle decine di migliaia di uomini e donne di tutta l’Europa occupata e assassinata dal nazismo.

Dona il tuo 5x1000 a controlacrisi