Sabato 19 Ottobre 2019 - Ultimo aggiornamento 16:48
MioGiornale.com
Logo ControLaCrisi.org
Filtra per luogo...
Filtra per tema...
Filtra per data ...
Nascondi
Perché ho scelto di candidarmi con La Sinistra

Care amiche e amici,

Con scelta tardiva, e dopo una vita tutta diversa, ho deciso di candidarmi alle Elezioni europee con La Sinistra. Una vita diversa, perché, sebbene mi sembri di aver compiuto atti politici in diverse occasioni, l’ho sempre fatto in qualche modo ‘da sola’. Ma in questo momento ho colto l’occasione di fare una scelta ‘collettiva’, e di associarmi a una lotta in atto insieme a compagni molto più competenti ed esperti di me, perché penso che, malgrado il sobbollimento crescente degli animi e le paure diffuse, la vera paura non ci abbia ancora toccati. Ed è questa: noi non stiamo entrando nel Fascismo, come dicono i pessimisti, ma in qualcosa di molto peggio.

Se leggete uno per uno gli atti di Salvini , le sue leggi, i suoi show, le sue felpe, le sue posizioni, credo che converrete con me che il futuro che si prospetta in Italia toccherà tutti noi, travolgerà le nostre vite, le nostre scelte, i nostri amici. Tutto quello che sta succedendo mi sembra che nasca da un odio, una rozzezza, una presunzione, una crudeltà che vanno addirittura oltre il fascismo che conosciamo. Questa è l’Italia, ma è anche buona parte dell’Europa, mentre la restante, se pure non trascinata verso posizioni di estrema destra, non ha la forza o la volontà per contrastare l’inclinazione crescente verso il rifiuto, il mercantilismo e il razzismo. Per non parlare della terra, percorsa da uomini e donne in fuga coi loro bambini, un’immane Troia, vinta dalla furbizia e dall’avidità di popolazioni tecnologicamente più avanzate. Una processione che incespica su un pianeta in via di estinzione.

E che possiamo fare noi? Possiamo andare fino in fondo alla nostra forza, per quello che è. Che è poi quello che ha fatto Greta, che a sedici anni, piccola, ignota e malata, va fino in fondo alla sua forza. Non ce la farà ugualmente? Non lo so, dipenderà da noi. Io vi chiedo di mettere tutta la vostra forza, a cominciare da quella intellettuale, della parola e dello scritto a cercare di far virare anche solo di pochi centimetri la ruota del mondo. Perché si tratta di tracciare un’obliqua. Di cominciarla, almeno.

Non diventiamo nazisti , non accettiamo che migliaia, milioni di persone vengano quotidianamente uccise dal mercato o dal rifiuto o dall’inquinamento o dal cambiamento climatico. Non rassegniamoci a una terra avvelenata per compiacere i mercanti. Io mi sono appoggiata a una forza indipendente, per le stesse ragioni per cui mi sono sempre battuta per gli editori e i librai indipendenti: sono più liberi, più appassionati, più attenti al mondo. Personalmente non mi fido del Pd, né di quello di prima né di quello di adesso. Ma ciascuno fa la sua scelta.

Considerate però che il quorum del 4% dipende da voi. Se ci votate, la Sinistra diventerà più grande, più verde e più combattiva in un’Europa che ha il fiato corto. Io mi batto per un’Europa che riduca tutte le differenze (fra uomo e donna, fra ricco e povero, fra umano e animale…) e sostenga tutte le diversità (di genere, di colore, di religione…). Per tutte queste ragioni vi chiedo di sostenere la mia candidatura, e la lista che rappresento. Sarò fiera e felice del vostro aiuto. (Ecco le firme di chi sostiene la mia candidatura: [email protected] )

Ginevra Bompiani

Prime firme:

Barbara Alberti, Annelisa Alleva, Sandra Artom, Barbara Auleta, Laura Barile, Carla Benedetti, Leonetta Bentivoglio, Francesca Borrelli, Adrian Bravi, Silvia Bre, Costanza Buttinelli, Francesca Calabrese, Marco Calamai, Paola Camassa, Elisabetta Campeti, Maria Caronia, Flavia Cartoni, Francesco Casaretti, Marco Cassini, Luciana Castellina, Franca Chiaromonte, Isabella Coda Bompiani, Furio Colombo, Gaia de Beaumont, Silvia De Laude, Marguerite de Mérode, Paola Debenedetti, Rolando Deval, Francesca Duranti, Luigi Ferrajoli, Valentina Fortichiari, Alberto Gabrieli, Cecilia Gabrielli, Andrea Gessner, Anna Grazia D’Oria, Chiara Guidi, Gino Iacobelli, Nuccio Iovene, Amalia Kolonia, Francesca Lancillotti, Luisa Laureati Briganti, Daniele Leardini, Francesca Limana, Marina Lo Sappio, Emilia Lodigiani, Sandro Lombardi, Brunella Lottero, Orsa Lumbroso, Valerio Magrelli, Fratelli Mancuso, Piero Manni, Agnese Manni, Franco Marenco, Marzenna Maria Smolenska, Giacomo Marramao, Chiara Erika Marzi, Danielle Mazzonis, Andrea Molesini, Luca Musella, Maria Pace Ottieri, Simona Pacini, Daniela Padoan, Samuela Pagani, Fosca Pallai, Viola Papetti, Francesco Pardi, Maria Pardi, Camilla Paternò, Gabriele Pedullà, Francesco Permunian,Silvio Perrella, Sandra Petrignani, Maria Piera Leonetti, Letizia Paolozzi, Annamaria Pisano, Clio Pizzingrilli, Anna Marzia Positano, Giorgio Positano, Fabrizio Pratesi, Antonio Prete, Nando Riolo, David Riondino, Romano Romani, Silvia Ronchey, Gianni Ru, Nicola Ruberto, Gianni Ruscio, Giuseppe Russo, Ruggero Savinio, Beppe Sebaste, Italo Spinelli, Paola Splendore, Sarantis Thanopulos, Alberto Toscano, Gemma Trapanese, Costante Vasconetto, Nicla Vassallo, Lea Vergine, Vincenzo Vita, Giancarlo Vitali Ambrogio.

Dona il tuo 5x1000 a controlacrisi