Martedì 23 Luglio 2019 - Ultimo aggiornamento 16:49
MioGiornale.com
Logo ControLaCrisi.org
Filtra per luogo...
Filtra per tema...
Filtra per data ...
Nascondi
"La falsa griffe del made in Italy sul cibo. In Europa con Gianni Fabbris per sconfiggere questa fandonia e salvare le campagne del Sud dalla desertificazione". L'Appello al voto del movimento Riscatto
“Far avanzare l'alleanza fra tutti noi e spingere il cambiamento portando in Europa la voce e le istanze degli agricoltori, dei pastori, dei pescatori, dei braccianti, dei cittadini fruitori del cibo e del territorio e delle tante realtà sociali di base”.
Sono gli obiettivi posti dal Movimento Riscatto alla base dell’Appello al voto (clicca qui per leggere il testo) a favore di Gianni Fabbris, candidato nella lista “La Sinistra” alle prossime elezioni europee.

In un documento che proprio in queste ore ha iniziato a circolare nel web, Riscatto lancia una sorta di grido d’allarme per la situazione in cui versa l’Agricoltura italiana, e al Sud in particolare, e ricorda che il 40% del budget di spesa UE è nell'agroalimentare. “Una mole enorme di denaro che decide del destino di chi lavora la terra e nel mare (in Europa e fuori) e che, finora, ci ha (soprattutto) punito mentre l'Europa si trasforma nel terreno di saccheggio per i nuovi padroni del cibo”, sottolinea.
“L'Europa sta trasformando tutto il suo mediterraneo – si legge nell’Appello di Riscatto, di cui è presidente Mimmo Viscanti -- in un Sud su cui scaricare i prezzi di uno sviluppo sbagliato; le nostre aziende agricole chiudono e i territori vengono abbandonati al dissesto ed alle avventure speculative (trivelle, discariche più o meno legali, cementificazione, eolico selvaggio), le nostre comunità costiere dei pescatori si indeboliscono mentre il nostro mare si impoverisce e si inquina, il cibo diventa sempre più slegato dai nostri territori abbandonati, il tanto famoso "made in Italy" diventa un brand speculativo svuotato del nostro lavoro”.
“Le responsabilità della politica sono evidenti – prosegue - . Le scelte di politica agricola e della pesca nazionali ed europee stanno sempre più diventando i cani da guardia degli interessi dei nostri carnefici: speculazione finanziaria, concentrazione e trust commerciale, agricoltura e pesca come reparti all'aperto della produzione industriale. Cambiare quelle scelte è decisivo per permettere che le nostre mille iniziative sociali, produttive, di impresa, istituzionali per salvare il lavoro, il diritto al cibo e difendere i nostri territori possa avere dei risultati”.
Riscatto, quindi, sostiene “la candidatura come indipendente nelle liste La Sinistra per la circoscrizione Sud di Gianni Fabbris, espressione e leader del nostro e di tanti altri movimenti. A fondamento della campagna elettorale abbiamo posto le dieci proposte avanzate da Altragricoltura che vi invitiamo a leggere”.
Infine: “Abbiamo condotto e sostenuto questa campagna elettorale per le elezioni europee con centinaia di iniziative: con i pescatori, gli agricoltori, i consumatori, i giovani delle università, i braccianti italiani e migranti, le tante associazioni e i tanti movimenti che siamo riusciti a contattare. In questi incontri abbiamo confrontato, integrato e rafforzato le proposte. Ovunque abbiamo trovato conferme e sostegno. Ora è il tempo del voto!”

Dona il tuo 5x1000 a controlacrisi