Lunedì 14 Ottobre 2019 - Ultimo aggiornamento 00:41
MioGiornale.com
Logo ControLaCrisi.org
Filtra per luogo...
Filtra per tema...
Filtra per data ...
Nascondi
Venezuela, Maduro accusa Bolton per l'attentato con i droni di un anno fa
Il presidente venezuelano Nicolas Maduro ha accusato apertamente il consigliere della sicurezza nazionale americano John Bolton di avere ordinato il suo assassinio. In un'intervista con il giornalista americano Max Blumenthal, trasmessa dalla tv venezuelana, Maduro ha affermato: "Non posso accusare il presidente Trump, non posso farlo adesso, ma ho tutte le prove per accusare e richiedere un'indagine su John Bolton. E' un criminale. Ha fallito". Il riferimento è al 4 agosto 2018, quando droni esplosivi furono fatti brillare vicino alla tribuna presidenziale e in altri punti della parata durante un discorso di Maduro per l'anniversario della nascita della Guardia nazionale bolivariana.
Secondo Maduro ci sono testimoni e prove di quel fallito attentato, e tutti gli autori materiali e alcuni dei registi dell'operazione sono stati catturati. E che i responsabili della pianificazione e del finanziamento dell'attacco sono a Miami, protetti dagli Usa. Quanto a Bolton, avrebbe lavorato con l'allora presidente colombiano Juan Manuel Santos e con l'ex deputato venezuelano Julio Borges

Dona il tuo 5x1000 a controlacrisi